L'Inps di Zogno verso il ridimensionamento, Belotti e Galizzi (Lega): ''Parleremo con la Direzione regionale e provinciale''

Redazione 24/04/2021 0 commenti

Sul rischio di ridimensionamento dello sportello Inps di Zogno, che passa da Agenzia a Punto Inps, siamo pronti a sostenere a tutti i livelli istituzionali la battaglia che sta portando avanti la locale Amministrazione Comunale perché in Val Brembana vengano mantenuto un servizio completo dell’ufficio di previdenza”.

È quanto dichiarano il deputato Daniele Belotti e il consigliere regionale Alex Galizzi preannunciando una serie di iniziative insieme al sindaco di Zogno Selina Fedi e al suo vice Giuliano Ghisalberti per cercare di stoppare la probabile pesante riduzione degli orari della succursale Inps.

Da quanto si apprende – spiegano i due rappresentanti della Lega – pare che la Direzione regionale dell’Inps abbia in programma di ridurre l’apertura dello sportello di Zogno, fino addirittura, nelle ipotesi più negative, ad un solo giorno settimanale, limitando l'operatività a due soli funzionari”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

E’ fondamentale – continuano Belotti e Galizzi – che nelle zone di montagna vengano mantenuti i servizi di rilevanza pubblica, a maggior ragione in questo periodo che si va verso i servizi digitali da casa, perché proprio in alcune aree montane la connessione non è ancora sviluppata come nei centri urbani. Ovviamente non dobbiamo dimenticare le difficoltà di spostamento e l’importanza di garantire servizi ai residenti nelle valli per evitare lo spopolamento della montagna. Non possiamo certo pensare che per una semplice pratica all’Inps un utente di Mezzoldo o Carona debba farsi 120 km per recarsi a Bergamo”.

Nei prossimi giorni, insieme al sindaco Fedi e al suo vice Ghisalberti – concludono Belotti e Galizzi – chiederemo all’Inps un incontro sia alla direzione provinciale di Bergamo che a quella regionale dell’Inps per capire i loro programmi sulla sede di Zogno, ricordando loro che questa filiale, che serve ben 37 comuni tra la Valle Brembana e la Valle Imagna con circa 45.000 cittadini, è un presidio importante per tutta la valle e che quindi non va in alcun modo ridimensionato”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Maggio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph