Raccolta firme per la tranvia fino a S.Pellegrino: ''Traforo del Canto Alto? Improponibile''

Eleonora Busi 16/01/2020 0 commenti

Il progetto della Linea T2, conosciuto ai più come il “Tram della Valle Brembana”, dovrebbe fare il suo debutto fra qualche anno – nel 2025. Da tempo si parla però di come poter ampliare questo servizio, spostando il suo capolinea un po' più a monte fino a Zogno o – ancora meglio – San Pellegrino Terme.

L'Amministrazione comunale della cittadina termale si è già attivata, organizzando per il prossimo 31 gennaio un incontro in Sala Consiliare proprio per discutere dell'eventualità. Anche i cittadini, però, non si sono tirati indietro: da qualche giorno l'iniziativa “Sostenitori Progetto T2 fino a San Pellegrino” ha avviato una raccolta firme chiedendo di ampliare il progetto, da inoltrare ai Comuni e agli Enti di competenza.

L'iniziativa “Sostenitori Progetto T2 fino a San Pellegrino” ha origine dall'Associazione Ferrovie Valli Bergamasche, guidata dal suo presidente Alessandro Gervasoni, che da 6 anni si occupa del tema viabilità in Valle Brembana a 360° organizzando mostre, incontrando gli amministratori e documentando il lavoro dei volontari che si sono occupati della pulizia del sedime ferroviario fra Sedrina e Villa d'Almè e che da tempo tutelano quello presente nel tratto fra Zogno e Serina.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Una premessa fondamentale – spiega Gervasoni – Sostenere la T2 non significa perdere di vista le opere infrastrutturali della Provincia di Bergamo, come la Treviolo-Paladina, la Villa d'Almè-Dalmine o la variante di Zogno, tutt'altro: significa avere un occhio attento sul discorso generale della viabilità, che non è solo trasporto su gomma ma significa anche saper conciliare quest'ultimo ed il trasporto su rotaia”.

Ma quali sono gli obiettivi? “Il primo obiettivo di questa iniziativa, che sottolineo è civica e non ha nessun colore politico, è chiedere che la T2 sia estesa per adesso fino a San Pellegrino, un domani fino a Piazza Brembana. Un primo passo è la raccolta firme che sta crescendo – spiega Gervasoni – Il secondo è sostenere gli amministratori, sorvegliarli, vigilare ed essere propositivi, incontrandoli”. La petizione, che può essere firmata cliccando qui, ha raggiunto circa 200 firme (nel momento in cui scriviamo) su un traguardo imposto di 1.000.

L'iniziativa si contrappone a quella lanciata dal Comitato per il Traforo del Canto Alto, che invece vorrebbe realizzare per la Valle Brembana una linea ferroviaria realizzando – appunto – un traforo nel Monte Canto Alto, a Zogno. “Io lancio una scommessa al Comitato – conclude Gervasoni – Credo che sia opportuno unirsi sugli obiettivi che la Provincia di Bergamo ha per il nostro territorio, fra cui il portare a compimento la T2 e spingerla fino a San Pellegrino. Pensare ad un'opera come quella proposta dal Comitato è improponibile: chiedo un incontro con loro per confrontarci e lavorare insieme sulla base di dati oggettivi, su quello che è la T2”. Per ulteriori informazioni, il sito web dell'iniziativa “Sostenitori Progetto T2 fino a San Pellegrino”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph