S.Giovanni, non solo il nuovo ponte: cominciati i lavori per la rotatoria

Redazione 06/02/2021 0 commenti

Iniziati in questi giorni da parte dell’Amministrazione comunale di San Giovanni Bianco i lavori di realizzazione della nuova rotatoria a nord dell’abitato, nel punto dove si sta realizzando il nuovo ponte che collegherà le due sponde del territorio comunale. I lavori fanno parte del progetto appaltato dal Comune per la realizzazione del ponte e della bretella che collegherà la sponda di via Ceresa a quella dei Molini.

Al fine di innestare il ponte sulla strada Statale il più in sicurezza possibile , è stata prevista anche la rotatoria, che permetterà non solo di rendere più agevole l’immissione, ma di rendere più decoroso l’ingresso nel paese da nord e nel contempo mettere in sicurezza anche i pedoni in quella parte di abitato. Allo stesso tempo si stanno completando anche i lavori della soletta del nuovo ponte e delle opere minori legate all’intervento. L’opera complessiva è fondamentale al fine di poter superare alcune criticità che da anni sono presenti nella viabilità del capoluogo.

"La necessità di realizzare questa opera è dovuta a diversi aspetti - spiega il primo cittadino Marco Milesi -, in primis al fatto che esiste ad oggi un solo ponte carrabile che collega la sponda destra alla sponda sinistra del fiume Brembo. Tale ponte, denominato “Ponte Nuovo”, risale agli anni 1953-54. In futuro, non troppo lontano, considerata l’età, sarà necessario intervenire su tale infrastruttura con un consolidamento, che richiederà la chiusura, lasciando di fatto potenzialmente isolate le due sponde.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Non va dimenticato - prosegue Milesi - che in sponda sinistra risiedono circa 2.200 persone, che rappresentano il 45 % dell’intera popolazione, oltre al fatto che vi è la presenza dell’unico Ospedale vallare, delle Scuole Primaria e Secondaria di primo grado che ospitano circa 500 alunni. Inoltre negli ultimi anni la Società SMIGROUP ha stabilito il quartier generale presso il sito produttivo dismesso della Ex Cartiera Cima ed ha intrapreso e consolidato la riconversione industriale di tale area, garantendo occupazione a circa 600 dipendenti. Tale insediamento, vitale per l’economia della valle, ha influito sulla viabilità comunale, già gravemente penalizzata, rendendo più congestionato anche l’accesso ai servizi erogati sul territorio. Di conseguenza - conclude il sindaco -, tale opera oltre ad essere fondamentale per la viabilità e garantire un’alternativa all’unico ponte carrabile, rappresenta uno strumento a supporto dello sviluppo occupazionale della valle Brembana, che permette di contrastare lo spopolamento della valle".

E’ previsto poi un ulteriore lotto, che collegherà la via Molini con la via Steffani, per il quale nei mesi scorsi l’Amministrazione Comunale ha richiesto la possibilità di essere finanziato tramite il Recovery Fund, per un importo di 2,3 Milioni di €.

Infine per permettere il superamento più agevolmente dell’abitato di San Giovanni Bianco, si sta studiando la realizzazione della variante in galleria del centro abitato, di cui sempre l’Amministrazione Comunale ha chiesto negli ultimi mesi agli organi sovracomunali la possibilità che venga inserita nella programmazione nazionale degli interventi.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Aprile 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph