Undici timbri da raccogliere lungo la Via Mercatorum: arriva la ''Carta del Mercante''

Eleonora Busi 10/03/2021 0 commenti

Era atteso da più di un anno e ora, finalmente, il nuovo progetto dell'Associazione “La Via Mercatorum” è una realtà. Si chiama “Carta del Mercante” e si tratta di un'innovativa iniziativa culturale che ha come obiettivo principale quello di incentivare il turismo lento, valorizzando le piccole realtà che si trovano lungo l'antica Via Mercatorum attraverso un sistema a timbri che certificano il passaggio nelle 11 tappe disseminate lungo il percorso.

Una sorta di Cammino di Santiago di Compostela rivisitato in chiave orobica, lungo più di 80 chilometri per tremila metri di dislivello complessivi che vede il coinvolgimento di 18 Comuni a partire dalla bassa Valle Seriana, risalendo poi verso la Valle Brembana e la Valle Serina e concludendosi infine al Passo del Verrobbio e Passo San Marco.

La Via Mercatorum è percorribile a piedi, in bicicletta, a cavallo o a dorso di un mulo, per rivivere in chiave moderna l'esperienza del mercante medioevale, scoprendo nel contempo le bellezze naturalistiche, storiche, artistiche e culturali che caratterizzano il territorio – spiega Paolo Ratti, vice presidente dell'Associazione La Via Mercatorum, nel video di presentazione – La Carta del Mercante è costituita da una credenziale in cui collezionare i timbri, tutti diversi, delle strutture ricettive che hanno aderito al progetto”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

È necessario apporre almeno un timbro per ognuno dei settori in cui è suddivisa la carta (fatta eccezione per i settori in cui la via storica si divide fra Selvino e Serina e nel tratto Dossena – Cornello dei Tasso, in cui esistono due varianti di percorso). La corretta compilazione della Carta, almeno 11 timbri, dà diritto a ritirare il “Testimonium”, un attestato in carta pergamena che certifica il compimento del viaggio da conservare come ricordo dell'esperienza.

DOVE SI TROVA LA CARTA?

La Carta del Mercante si può ritirare gratuitamente presso le pro loco, gli infopoint, biblioteche, musei e associazioni che hanno aderito e che si trovano lungo i 18 centri abitati della via storica: biblioteca di Alzano Lombardo, Biblioteca di San Giovanni Bianco, Bar Caffè Gherim di Nembro, Casa Museo Arlecchino Oneta di San Giovanni Bianco, Biblioteca di Albino, Pro Loco Piazza Brembana, Infopoint Selvino, Associazione Altobrembo Olmo al Brembo, Associazione La Via Mercatorum Costa Serina, Infopoint San Pellegrino, Pro Loco Serina, Visitbergamo - Aeroporto Orio al Serio. A questo link trovate anche indirizzi e contatti.

Insieme alla carta verrà consegnato, poi, un opuscolo con tutte le strutture ricettivepiù di 80 quelle aderenti – in cui è possibile ottenere un timbro. Non vi è nessun limite di tempo per percorrere la Via Mercatorum: lo si può fare in più giorni e in diversi periodi dell'anno.

Un'ottima occasione, questa, per permettere al turismo orobico di rinascere dopo essere stato – per ovvi motivi – messo alle strette dall'emergenza sanitaria. Ma anche per incentivare i locali a riscoprire e apprezzare sotto un punto di vista differente il territorio che li circonda.

Per maggior info, a questo link la pagina dedicata all'iniziativa sul sito ufficiale.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Aprile 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph