Variante di Zogno: collaudi almeno fino a settembre, il cantiere chiuderà il 12 agosto

Eleonora Busi 10/08/2021 4 commenti

Questa variante non s'ha da fare (o meglio: inaugurare): slitta nuovamente la data di apertura della variante di Zogno, forse il più atteso degli interventi per snellire la difficile viabilità della Valle Brembana.

Secondo gli ultimi aggiornamenti, infatti, il cantiere è ormai concluso e dovrebbe chiudere entro giovedì 12 agosto.

A rallentare il taglio del nastro sono però i controlli ed i collaudi tecnici obbligatori da parte della Provincia, che continueranno fino ai primi giorni di settembre – salvo contrattempi –, quando ormai la stagione estiva sarà pressoché conclusa.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

L'apertura della variante zognese sarebbe dovuta inizialmente avvenire per la fine di giugno, poi alcuni intoppi avevano fatto rimandare più volte il termine. I primi lavori erano stati avviati già nel lontano 2011, ma dopo tre anni tutto si era fermato a causa di fondi mancanti.

La Regione investì allora altri 33,1 milioni di euro e dopo aver affidato la gara d'appalto all'Impresa Collini di Trento, il cantiere era ripreso nell'ottobre del 2019. La variante di Zogno è lunga 4,3 chilometri e per 2,8 attraversa le due gallerie presenti sul percorso, chiamate Inzogno e Monte di Zogno.

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte: primabergamo.it)

COMMENTI

Emanuele 11/09/2021

È una vergogna. Istituzioni assenti. Le autorità saranno presenti con la fascia all'inaugurazione.

Giuseppe 06/09/2021

Risolte le code a Zogno il problema si ripresenterà a San Giovanni Bianco, e sarà ancora peggio, specialmente quando ci sarà il vigile a gestire il passaggio pedonale, è vero che il pedone ha sempre la precedenza però non si può continuare a fermare auto ad ogni persona che si presenta per attraversare quando potrebbe attendere che si formi un piccolo gruppetto di persone. Bisognerebbe pensare al più presto a una variante per San Giovanni Bianco altrimenti non abbiamo risolto nulla.

Massimo 25/08/2021

Spero si evitino cerimonie ,tagli di nastrini , lunghi falsi discorsi, sorrisi e strette di mano tra amministratori e politici.... Sarebbero indigesti a tutti gli utenti che da anni sudano un passaggio in quell'imbuto di Zogno e in quello non ancora risolto per San Giovanni Bianco . Imbuti che portano ad una morte lenta della Valle. Apriamo la galleria e un grazie alle maestranze che , almeno loro , un po di sudore lo hanno versato su quei lavori.

Enzo Pavarini 15/08/2021

I soliti lavori all'italiana basterebbe cominciare a licenziare dirigenti e amministratori e politici,allora si che vedremmo i lavori finire in anticipo sui tempi e sicuramente a costi inferiori!!!

Lascia un commento





Ottobre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31









Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph