Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Valle Brembana ''smart'': Via Priula e Mercatorum diventano digitali per i turisti

In Valle Brembana, tecnologia e storia vanno di pari passo. VisitBrembo ha messo a punto due progetti per valorizzare a livello turistico le antiche vie brembane in chiave ''smart''.
2 Novembre 2021

In Valle Brembana, tecnologia e storia vanno di pari passo. In vista di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023, VisitBrembo ha messo a punto due progetti che avranno come obiettivo quello di sfruttare le potenzialità di questo evento per valorizzare a livello turistico le antiche vie brembane in chiave ''smart''. Come? Attraversi la loro mappatura digitale, per scoprire luoghi d'interesse e scovare insolite caratteristiche nascoste, direttamente dal proprio smartphone.

Nessun cartello o segnaletica, ma una mappa interamente digitale a cui si lega il concetto ormai diffuso del “Turismo lento”. Le quattro vie coinvolte sono la Via Priula – di cui cadrà, nel 2022, il 430esimo anniversario dell'inizio dei lavori –, la Via Mercatorum, la Via Taverna e la Via del Ferro.

Dei due progetti, che saranno realizzati in collaborazione con la Comunità Montana Valle Brembana e con i Comuni interessati dai percorsi, uno (quello dedicato alla Via Priula) è già stato finanziato grazie ad un bando Regionale, dal costo complessivo di 30 mila euro.

 

I lavori dovrebbero prendere il via a gennaio 2022 e l'obiettivo sarà quello di valorizzare il percorso indicandone i tratti percorribili, i punti d'interesse visitabili e le particolarità di ogni paese. Il secondo progetto coinvolgerà il resto delle vie e avrà un costo totale di 168 mila euro. Anche in questo caso gli organizzatori hanno optato per un bando regionale denominato “Viaggio in Lombardia – Terza edizione”, per il quale è ancora atteso un risultato.

“Sono progetti importanti – ha dichiarato Michele Pesenti, presidente di di VisitBrembo, a L'Eco di Bergamo – anche in vista di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023, perché la Priula e la Mercatorum partono da Bergamo e quindi i turisti potranno partire dalla città per venire in valle, portando così al territorio anche ricadute economiche positive".

 

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

Articoli Correlati

Campagna anti Covid: linee potenziate a S.Omobono e S.Giovanni, nuovo hub a Zogno

Nel centro vaccinale allestito nel foyer dell’Auditorium “Lucio Parenzan” salgono a oltre 1700 le somministrazioni giornaliere grazie a una accelerazione organizzativa. Potenziate anche le linee vaccinali a San Giovanni Bianco e S. Omobono. Al vaglio l’attivazione di ulteriori linee anche a Zogno. L’Asst Papa Giovanni XXIII pronta ad erogare dal 2 dicembre il 25 per cento dei vaccini somministrati su tutto il territorio bergamasco.

X
X
linkcross