Dissesto idrogeologico, dal Ministero oltre 13 milioni per le valli Brembana e Imagna

Redazione 24/02/2021 0 commenti

Con decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, in data 23 febbraio 2021 sono stati determinati i Comuni a cui spetta il contributo per investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. Oltre 30 milioni assegnati alla provincia di Bergamo. Nel dettaglio delle nostre valli sono oltre 16 milioni: 13 milioni le risorse destinate ai Comuni della Valle Brembana e oltre 3 milioni ai Comuni della Valle Imagna.

In particolare, per l’anno 2021, i contributi in questione ammontano complessivamente a 1.850.000.000 di euro. Le richieste di contributo  possono essere “nel limite massimo di 1.000.000 di euro per i comuni con una popolazione fino a 5.000 abitanti, di 2.500.000 euro per i comuni con popolazione da 5.001 a 25.000 abitanti e di 5.000.000 di euro per i comuni con popolazione superiore a 25.000 abitanti.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

La procedura telematica, predisposta da questo Dipartimento, ha rilevato la presentazione di n.4.554 certificazioni per un totale di n.9.151 progetti ed una richiesta di risorse pari ad euro 5.081.354.870,43. Sono in totale 2.846 opere attualmente ammesse e finanziate, e si tratta di investimenti di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico.

48 i Comuni bergamaschi beneficiari del finanziamento su 1.912 in tutta Italia. Eccoli di seguito:

  • Foppolo 990.000
  • Villongo 500.000 (due interventi)
  • Locatello 690.000
  • Rota d’Imagna 500.000
  • Adrara San Rocco 380.000 (due interventi)
  • Averara 995.000 (quattro interventi)
  • Valtorta 700.000
  • Ornica 800.000 (tre interventi)
  • Sedrina 471.000
  • Cassiglio 800.000
  • San Pellegrino Terme 760.000 (due interventi)
  • Clusone 330.000
  • Spinone al Lago 321.000
  • Grumello del Monte 160.000
  • Fonteno 38.6000
  • Taleggio 500.000
  • Cusio 660.000
  • Branzi 760.000
  • Piazzatorre 290.000 (due interventi)
  • Palazzago 980.000
  • Barzana 750.000
  • Endine Gaiano 920.000
  • Almenno San Bartolomeo 220.000
  • Corna Imagna 800.000
  • Ubiale Clanezzo 588.118
  • Lenna 1.000.000 (due interventi)
  • Villa d’Almè 190.500
  • Mezzoldo 900.000
  • Terno d’Isola 450.000 (due interventi)
  • Torre de’ Busi 485.500 (due interventi)
  • Costa Volpino 1.350.000
  • Piazza Brembana 450.000
  • Bottanuco 190.000 (due interventi)
  • Gorno 760.000 (due interventi)
  • Predore 995.000
  • Premolo 98.000
  • Fara Olivana con Sola 97.000
  • Bracca 605.785 (quattro interventi)
  • Algua 320.000
  • Nembro 85.000
  • Santa Brigida 880.000
  • Costa Serina 571.415
  • Valgoglio 95.000
  • Trescore Balneario 3.085.000 (sei interventi)
  • Ambivere 948.000
  • Valbondione 490.000
  • Brusaporto 140.000
  • Ardesio 590.000

Seguici su tutti i nostri canali social

 Fonte: Ministero dell'Interno via Bergamonews.

COMMENTI

Lascia un commento





Ottobre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31









Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph