Frane e smottamenti, la difficile situazione nelle nostre valli: famiglie isolate e sfollate

Eleonora Busi 10/06/2020 0 commenti

Dopo l'ondata di maltempo che ha colpito la bergamasca nei giorni scorsi, sono diversi i Comuni che ancora stanno facendo i conti con i disagi causati da smottamenti e frane sul proprio territorio. E il bilancio non si dimostra essere positivo, con famiglie completamente isolate o costrette ad abbandonare la propria abitazione per motivi di sicurezza. A Dossena resta chiusa a causa di un evento franoso la strada che da Costa Villa conduce a Lavaggio, dove sono ancora isolate due famiglie. Proseguono i lavori di messa in sicurezza per il secondo smottamento, registrato in via Fratelli Gamba, che per ora rimane aperta a senso unico alternato.

A Val Brembilla si allevia in parte l'isolamento di tre famiglie a causa della frana scesa in via Garateno, in località Cadelfoglia. Qui, da qualche giorno, i residenti possono passare a piedi e presto dovrebbero poter utilizzare nuovamente i propri mezzi per muoversi. Per quanto riguarda invece la famiglia evacuata in via precauzionale, dovrà aspettare giovedì – tempo permettendo – per tornare nella propria casa.

Ancora a Val Brembilla è stata riaperta da ieri la Strada Provinciale 32 in direzione Laxolo, chiusa a causa di un altro evento franoso. Lo smottamento in località Bura invece – il terzo nel territorio del Comune – pare ora essere fermo nel bosco: il suo monitoraggio è costante, poiché particolarmente pericoloso per la frana sottostante. Un piccolo smottamento si è verificato anche a Ornica, poco sotto il parco giochi vicino al campetto dell'oratorio.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

A San Giovanni Bianco sono state due le frane avvenute domenica, una lungo la strada comunale dalla località Vite alla località Foppe, mentre la seconda lungo la strada comunale che da Piazzo sale verso Grabbia. Per la prima, l'Amministrazione ha deciso di mantenere la strada chiusa, mentre per quanto riguarda la seconda la carreggiata è già stata sgomberata e quindi riaperta. Aperta a doppio senso di marcia anche la Strada Provinciale 470 in zona Gallerie Costone, fra San Giovanni Bianco e San Pellegrino Terme, dove lunedì sera alcuni sassi erano caduti sulla carreggiata.

In Valle Imagna la situazione si è invece aggravata. Berbenno è stato il Comune più colpito: sono una ventina le persone che da ieri mattina (9 giugno) sono isolate nella parte alta della via Avogadro. Dopo un sopralluogo, infatti, il sindaco Claudio Salvi ha disposto un'ordinanza urgente per la chiusura totale della strada all'altezza del civico 29, con alcune case che si trovano sul Comune di Sant'Omobono Terme e due aziende agricole.

Lo smottamento che stavamo monitorando si è mosso di molto – ha spiegato il primo cittadino a L'Eco di Bergamo Il materiale è sceso fino al sottostante cimitero partendo dalla strada: è stato necessario chiudere la via”. Sempre a Berbenno, sono sette le persone che domenica erano rimaste sfollate e poi fatte rientrare in via Europa, in località Barca, e che ieri hanno dovuto lasciare di nuovo le proprie case. “È stata ripristinata l'ordinanza di sgombero a seguito della relazione di aggravio del fronte franoso – ha spiegato Salvi – dove si evidenzia che per salvaguardare la pubblica e privata incolumità si ritiene di sgomberare i fabbricati”.

A Rota d'Imagna, lunedì sera è scesa un'altra frana da una collinetta in località Resegone. L'evento franoso, con un fronte di 20 metri e composto da fango, erba e terriccio, ha investito una baracca per la legna, un pollaio e la recinzione della proprietà Cassinelli. Danneggiata anche una conduttura dell'acqua, in seguito riparata. La frana viene continuamente monitorata e sul posto si stanno alternando il sindaco Paolo Giovanni Locatelli, il tecnico comunale Marco Salvi e i volontari della Protezione Civile di Palazzago. Quando il maltempo sarà cessato, verranno poi smaltiti fango e detriti.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph