No alla plastica: 1000 borracce agli studenti di Almenno SB, Barzana e Palazzago

Eleonora Busi 18/12/2019 0 commenti

977 borracce in alluminio per gli studenti dell'Istituto Comprensivo L. Angelini di Almenno San Bartolomeo: l'iniziativa, promossa dai Comuni di Almenno San Bartolomeo, Palazzago e Barzana, in collaborazione con il Comitato Genitori, ha come obiettivo quello di sensibilizzare le nuove generazioni sul tema ambientale, al motto di “Sì all'alluminio, no alla plastica”. Le borracce, donate dagli Assessorati dei Comuni, Hidrogest, Pro Loco Barzana e Comitato Genitori, sono state ufficialmente consegnate presso le medie di Almenno alla presenza di circa cinquanta alunni dell'Istituto, oltre che dei rappresentanti della istituzioni.

L'uso indiscriminato dell'utilizzo di bottigliette di plastica monouso, se non smaltite correttamente, è una delle maggiori cause di inquinamento di parchi, luoghi pubblici, spiagge e mare – sono state le parole della Dirigente Scolastica Giuseppina D'AvanzoQuello delle borracce in alluminio è un gesto simbolico che speriamo possa contribuire a sensibilizzare voi studenti, nuove generazioni, alla costruzione di un futuro ecosostenibile. Voi ragazzi siete dei “testimoni ecologici”, dovete rientrare nelle vostre classi e raccontare del significato di questo piccolo grande dono ai vostri compagni”.

In futuro, la Dirigente ha promesso di impegnarsi a rimuovere i distributori di bottigliette di plastica: al suo posto verranno introdotte macchinette per bevande calde, servite con materiali ecosostenibili. “Volevo portare la mia esperienza di insegnante di lingua inglese – spiega Annarita Cornali, insegnante e assessore all'Istruzione del Comune di Almenno San Bartolomeo – Quando si parla di ambiente nel mondo anglofono si utilizzano le tre R: reduce, reuse, recycle, (ridurre, riutilizzare, riciclare, ndr) a cui aggiungerei la quarta “r” di “respect” (rispetto, ndr). Un piccolo slogan che però aiuta a tenere presente azioni che devono essere parte della nostra vita”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Soddisfatto anche il sindaco di Almenno, Alessandro Frigeni. “Un'iniziativa davvero innovativa per il nostro territorio. Grazie al Comitato Genitori e a Hidrogest, società pubblica da sempre molto sensibile ai temi ambientali; come dimostra l'installazione della centralina di monitoraggio dell'aria in località Cascine di Almenno San Bartolomeo, che ci permette di conoscere e monitorare la qualità della nostra aria – sono le parole del sindaco – Faccio una semplice riflessione: oggi noi viviamo in una situazione di emergenza ambientale e parliamo di "green deal", per questo dobbiamo attivarci fin da ora per salvaguardare il vostro futuro e anche voi, ragazzi, dovete sentirvi responsabili. Tra le altre azioni di tutela ambientale a cui stiamo lavorando insieme ai comuni limitrofi c'è il miglioramento della differenziazione del rifiuto e, in tema di mobilità sostenibile, il collegamento metrotramviario tra la linea T2 Bergamo - Villa d'Almè a Ponte San Pietro”.

Siate delle piccole sentinelle in famiglia che consigliano i genitori quando fare la spesa – ha aggiunto il sindaco di Palazzago Michele Jacobelli rivolgendosi agli scolari presenti – con attenzione alla spesa a km 0. Scegliete frutta di stagione, latticini della zona e consultate le etichette per la provenienza”. L'argomento responsabilizzazione dei giovani intercorre anche nel discorso del sindaco di Barzana, Luigi Fenaroli: “Quando vedete qualcuno irrispettoso nei confronti dell'ambiente, dovete arrabbiarvi e farlo presente a chi vi sta intorno. Cogliete questo momento ma non fermatevi qua. Siate sentinelle dell'ambiente per avere un mondo più vivibile”.

D'accordo anche l'assessore ad Energia e Innovazione di Barzana Stefania Bonaiti, che ha spiegato: “Una semplice borraccia ha in sé un significato grandissimo, un semplice gesto che può apparire banale ma grazie al quale voi studenti diventate portavoce di salvaguardia dell'ambiente”. A prendere la parola anche i rappresentanti di Hidrogest, che si è occupata delle 977 borracce: “Onorati di aver dato il contributo perché da anni combattiamo il tema della plastica – ha spiegato Marco Donadoni, amministratore delegato di Hidrogest – Ad esempio, sul territorio abbiamo installato le casette dell'acqua. Questa è la direzione giusta, ora tocca a voi ragazzi”.

La responsabilità dell'ambiente in cui viviamo è di tutti – ha concluso il presidente di Hidrogest Massimo Monzani, rivolgendosi agli scolari – Noi crediamo molto in voi giovani; pensate sul tema ambientale cosa ha fatto una ragazzina (Greta Thunberg, ndr) nel mondo, che ha solo qualche anno più di voi. Attenzione, stiamo attenti che la borraccia è un simbolo che però va accompagnato da un comportamento rispettoso. Da solo non basta”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph