San Pellegrino, dalle terme alla Belle Epoque: unione fra QC Terme e Casinò è realtà

Eleonora Busi 22/10/2019 0 commenti

Gli ospiti di QC Terme di San Pellegrino si preparano a fare un tuffo dalle vasche termali alla meraviglia della Belle Epoque. Il progetto di gestione integrata – anticipato nel dicembre 2018 e sottoscritto da Comune di San Pellegrino ed S.P. Resort (Percassi) – del Centro Termale e del Casinò Comunale è, da ieri, una realtà: al percorso benessere già attivo, è stato affiancato un percorso culturale il cui punto di partenza è la nuovissima reception ospitata nel salone d'ingresso del maestoso edificio liberty brembano.

La rinascita del Casinò – spiega QC Terme non solo permetterà di arricchire l'offerta ai nostri ospiti, migliorandone l'accoglienza, ma anche di valorizzare, in una più ampia ottica di sviluppo turistico, un edificio di straordinaria bellezza come il Kursaal, producendo effetti estremamente positivi sul territorio per promozione e crescita”.

Se quindi la hall, fra colonne di marmo rosso ed eleganza ospita la nuova reception, le due sale ai lati dell'atrio saranno utilizzate come spazi di servizio per la distribuzione della biancheria e come sala polivalente, mentre a collegare i due fabbricati – le terme e l'edificio in stile liberty – un'esedra coperta. Al piano superiore, superata l'iconica scalinata, il “Salone delle Feste” diventerà un festoso ristorante, che verrà aperto a breve. Lo spazio esterno antistante la vetrata diventerà area verde e la sala mescite, ora dedicata al food & beverage, sarà trasformata in sala relax. L'apertura del Light Cafè, che consentirà l'accesso anche ad esterni senza obbligo di accedere dalle terme, è rimandata invece per l'inizio del 2020.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

I numeri raggiunti negli ultimi anni da QC Terme sono incoraggianti: solamente lo scorso anno, infatti, sono state raccolte circa 180 mila presenze, confermando così il proprio importante ruolo nel rilancio turistico della Valle Brembana. Non stupisce quindi che QC Terme voglia ampliarsi ancora di più, con l'annunciata apertura di un nuovo hotel a dicembre dove un tempo sorgeva l'hotel Como. 6.000 mq di stabile che verranno tramutati in circa cinquanta camere, con un incremento dei già presenti 330 posti letto disposti sul territorio comunale.

QC Room: sarà questo il nome della nuova struttura alberghiera, che sorgerà a pochi passi dal centro termale e si caratterizzerà per essere un lifestyle hotel per amanti del design e del benessere – conclude QC Terme – 'Escape the ordinary' (Scappa dall'ordinario, ndr) sarà l'idea base dell'ultimo nato del gruppo: una nuova concezione di hotellerie in linea con le attese di una clientela sempre più esigente sul piano della ricerca di benessere, della bellezza dei particolari di arredo e degli oggetti di design, come le poltrone di Zanotta e i letti sospesi di Lago appoggiati a pareti abbellite da carta da parati riproducente acquarelli di Paolo Galletto e illuminate dalle luci realizzate da Davide Groppi”.

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

COMMENTI

Lascia un commento





Settembre 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

    






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph