Sanpellegrino investe in Val Brembana, due nuove linee produttive nello stabilimento di Ruspino

Redazione 03/12/2020 4 commenti

Cresce il successo dei prodotti S.Pellegrino nel mondo, a conferma del ruolo che il marchio è riuscito a costruirsi nei suoi 121 anni di storia, che l’hanno visto affermarsi, negli oltre 150 Paesi in cui è presente, come uno degli alfieri principali del Made in Italy.

Conferme al rialzo per l’acqua minerale della stella rossa e affermazioni importanti di prodotti nuovi come Essenza, l’acqua aromatizza, che sta diventano la regina del trend del bere buono e salutare in rapida crescita, soprattutto negli Stati Uniti.

Per assicurare un adeguato sostegno alla crescente domanda, il Gruppo Sanpellegrino presenta un importante piano di investimenti che coinvolge la produzione e l’assetto dei suoi due stabilimenti di San Pellegrino Terme e San Giorgio in Bosco. Il piano è in linea con l’impegno del Gruppo ad una crescita sempre più sostenibile. Il nuovo assetto permetterà infatti una sensibile risparmio di consumo di acqua ed energia nei processi di produzione.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Lo stabilimento di San Pellegrino Terme rafforzerà la propria vocazione di centro produttivo dell’acqua minerale e dei prodotti a base di acqua S. Pellegrino con l’installazione di due nuove linee produttive.

Con questi nuovi investimenti la produzione di San Pellegrino Terme potrà aumentare del 20%, arrivando a toccare una potenzialità di 2 miliardi di pezzi l’anno, con evidenti positive ricadute sullo sviluppo dell’occupazione nel territorio.

Gli investimenti pianificati presso lo stabilimento di San Giorgio in Bosco, dove verrà realizzata una nuova linea di vetro entro la fine dell’anno prossimo, faranno del centro produttivo veneto il punto di riferimento per le bibite di maggior successo del Gruppo, con una rinnovata capacità di diversificare i formati e le varianti di gusto.

"Un investimento importante nel nostro Paese - in un momento di non facile congiuntura economica - che crea le condizioni per continuare a soddisfare il favore crescente incontrato dai prodotti S.Pellegrino nel mondo", fanno sapere dal Gruppo.

Seguici su tutti i nostri canali social

Fonte Immagine: Valbrembanaweb.com

COMMENTI

Me 19/01/2021

Ora sarebbe utile per coerenza riportare la notizia che e vero che c'è un investimento in programma(forse) ma l'investimento comporta portare via definitivamente le bibite San pellegrino dallo storico stabilimento dove sono state create e quindi un probabile esubero di personale..

Io 08/12/2020

Notizia non completa. Gli investimenti comportano solo aumento di lavoro per i già presenti e non aumento di personale. Inoltre lo stabilimento perderebbe le sue produzioni storiche che l hanno reso famoso in tutto il mondo. Dubito che i lavoratori accetteranno questo e ci sarà battaglia x difendere i nostri prodotti eccellenze nel mondo. LE BIBITE DEVONO RIMANERE A RUDPINO

Stefano giovanni sini 04/12/2020

Io insisto solo una condotta per portare l' acqua alla sede di Madone dove potrebbe essere imbottigliata all' entrata della pedemontana potrebbe migliorare la qualità della vita della valle Brembana, vedo scelta miope avere creato l' eco mostro per il deposito dei bilici a ruspino di zogno

Danilo 04/12/2020

Stupenda notizia. Se ci fosse il treno per la logistica sarebbe più stupendo ancora.

Lascia un commento





Aprile 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

  








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph