Tino Sana studiata all'Università Bocconi: fondi pensione al centro di una ricerca

Redazione 17/12/2019 0 commenti

Anche i lavoratori della Tino Sana saranno protagonisti di una ricerca legata all’educazione finanziaria e alla disponibilità nei confronti dei Fondi Pensione, finalizzata soprattutto per favorire le adesioni sia dei nuovi assunti sia degli occupati più giovani nei luoghi di lavoro in tutta Italia. L’obiettivo è quello di trovare, anche d'intesa con le parti sociali, le soluzioni per promuovere conoscenza e consapevolezza sull'opportunità di una adesione piena dal punto di vista contributivo, al cosiddetto secondo pilastro contributivo. Soprattutto tra i giovani, infatti, la conoscenza della previdenza complementare rimane poco diffusa, e questo fa sì che la percentuale di aderenti under 34 sia minima.

Quindi, l’azienda di Almenno San Bartolomeo, leader nella lavorazione del legno e del design, è stata selezionata per il progetto “In Fondo Conviene”, promosso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, da Covip, e Assofondipensione e sviluppato dal Centro di Ricerca Baffi Carefin dell’Università Bocconi. I lavoratori, nel corso di un’assemblea, nei giorni scorsi hanno avuto la possibilità di acquisire importanti informazioni sull’utilità del risparmio previdenziale e dell’adesione ai fondi pensione promossi dalla contrattazione collettiva.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Hanno presentato il video e risposto alle domande Valeria Picchio della Cisl Nazionale e Salvatore Cardillo Responsabile di Assofondipensione. Il progetto prevede la successiva somministrazione di un questionario anonimo sui temi trattati, i cui risultati, insieme a quelli ottenuti da analoghi incontri che si svolgeranno in altre aziende, su tutto il territorio nazionale, nei prossimi mesi, saranno oggetto di un rapporto che verrà presentato nel corso del mese dell’educazione finanziaria, ad ottobre 2020.

“È stata un’importante iniziativa – ha detto Massimo Lamera, di FILCA CISL Bergamo- per rilanciare la conoscenza e l'importanza di costruire un secondo pilastro per il futuro pensionistico, non solo, dei lavoratori del settore, oggi sempre più necessario”. “È assolutamente determinante sensibilizzare i giovani – incalza Pinuccio Belotti, delegato FILCA di Tino Sana - perché comincino a pensare alla loro pensione”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph