Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Variante di Zogno, i collaudi volgono al termine ma ancora non c'è una data di apertura

Le verifiche sembrano ormai volgere al termine senza particolari intoppi, ancora non è trapelata nessuna data di possibile apertura della nuova strada, sebbene si parli di una “apertura imminente”.
14 Settembre 2021

“Aria sta chiudendo gli ultimissimi passaggi legati alle verifiche tecniche di sicurezza, poi toccherà alla Provincia”: così l'assessore regionale ai Trasporti, Claudia Maria Terzi, ha commentato i collaudi che da qualche tempo procedono all'interno della tanto attesa variante di Zogno, a cura della società “Aria Spa” per conto proprio di Regione Lombardia. E anche se le verifiche sembrano ormai volgere al termine senza particolari intoppi, ancora non è trapelata nessuna data di possibile apertura della nuova strada, sebbene Aria Spa stessa parli di una “apertura imminente”.

A frenare il taglio del nastro ufficiale sarebbe soltanto una questione di burocrazia, di cui si dovrà occupare la Provincia: fra documenti e carte bollate, lo step finale sarà quello di collegare l'apparato della variante con la società dell'Aquila che si occuperà a distanza della sicurezza all'interno delle due gallerie.

Come funziona? In caso di problemi – come un incendio o un veicolo fermo – si attiverà lo stop e verranno inoltrate delle indicazioni sul da farsi agli operai della Provincia, che verrà appositamente formato.

#iscrivi_ newsletter#

 

L'apertura della variante zognese sarebbe dovuta inizialmente avvenire per la fine di giugno, poi alcuni intoppi avevano fatto rimandare più volte il termine. I primi lavori erano stati avviati già nel lontano 2011, ma dopo tre anni tutto si era fermato a causa di fondi mancanti.

La Regione investì allora altri 33,1 milioni di euro e dopo aver affidato la gara d'appalto all'Impresa Collini di Trento, il cantiere era ripreso nell'ottobre del 2019. La variante di Zogno è lunga 4,3 chilometri e per 2,8 attraversa le due gallerie presenti sul percorso, chiamate Inzogno e Monte di Zogno.

Nel frattempo ad Ambria, frazione di Zogno, sono partiti i lavori per la nuova rotatoria all'altezza delle cinque vie, crocevia dove si incontrano la SP della Valle Serina, il Ponte sul Brembo e le strade per Camanghè, Ambria e Spino al Brembo. La rotonda fa parte delle opere di compensazione della Sanpellegrino (che si è fatta carico dei costi) per la realizzazione del nuovo parcheggio multipiano in località Alderò (Zogno).

(Fonte: L'Eco di Bergamo | Photo Credit: Alberto Sangalli via Facebook)

Ultime Notizie

X
X
linkcross