Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Zogno, inaugurato il nuovo Poliambulatorio: potrà ospitare fino a quattro medici di base

Ufficialmente inaugurato il nuovo Poliambulatorio comunale di Zogno: al suo interno quattro studi medici, tre sale d'attesa e una reception amministrativa.
12 Luglio 2021

È stato ufficialmente presentato ed inaugurato nella mattinata di sabato 10 luglio il nuovo Poliambulatorio comunale di Zogno, che ha trovato “casa” all'interno del Centro Servizi Comunali in viale Martiri della Libertà, affiancato da uffici comunali, dall'Inps al piano terra e dalla sala consiliare al secondo piano.

A presenziare l'inaugurazione il sindaco di Zogno, Selina Fedi, accompagnata dagli assessori, dai rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni locali e dei due medici (su quattro ambulatori) che hanno già iniziato ad operare nel Poliambulatorio, effettivamente attivo da qualche tempo.

Dal costo di realizzazione pari a 83 mila euro – possibile grazie a fondi comunali e alla compartecipazione economica del GAL Valle Brembana – il nuovo Poliambulatorio dispone di quattro studi medici, tre sale d'attesa ed una reception amministrativa, all'avanguardia e predisposto per la connessione alla rete internet.

 

Un nuovo servizio territoriale, dal duplice obiettivo: fornire supporto sanitario ai pazienti e un'opportunità di collaborazione professionale per i medici. A spingere per la sua concretizzazione è stata la particolare situazione sanitaria dell'ultimo anno, che ha dato vita a problematiche sempre nuove risolvibili solamente grazie al lavoro di squadra fra i vari settori.

“Conosciamo la problematica della carenza dei medici di base sul territorio bergamasco, che ovviamente non entra nelle nostre competenze – ha affermato il vicesindaco Giuliano Ghisalberti –. Per quel che riguarda noi come Comune, con questi Poliambulatori abbiamo messo a disposizione locali che possono essere attrattivi per giovani medici anche sul piano economico. Ci sono richieste di informazioni da altri medici, confidiamo di portare alla normalità la situazione della medicina di base del nostro Comune entro il prossimo autunno”.

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

Ultime Notizie

X
X
linkcross