BIM consegna 212 borse di studio: dal 1964 erogato più di 1 milione di euro

Redazione 14/05/2019 0 commenti

Sabato 4 maggio, premi e attestati di stima per gli studenti bergamaschi meritevoli. Il Consorzio BIM del Lago di Como e dei fiumi Brembo e Serio è andato a consegnare anche per l’edizione 2018 un considerevole numero di borse di studio agli studenti della provincia di Bergamo (residenti nei 127 Comuni facenti parte del Consorzio stesso) che si sono distinti per dedizione e impegno nell’anno scolastico 2017/2018.

Nello specifico, a fronte di 248 domande pervenute, la Commissione Tecnica del Consorzio BIM ne ha ritenuto valide 212, di cui 2 assegnate a studenti del Comune di Bottanuco, che dallo scorso anno fa parte del Consorzio: un numero importante, superiore di 25 unità rispetto allo scorso anno. Questa la divisione: 49 per studenti universitari, 147 per studenti delle classi terza, quarta e quinta delle scuole superiori e 16 per studenti dei Centri di Formazione Professionale.

In totale, un investimento di 70.000 euro, ben 10.000 euro in più dello scorso anno. Numeri e cifre da record, per un’iniziativa che negli anni si è radicata sul territorio, lodevole sia dal punto di vista scolastico che sociale.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

La storia - L'iniziativa, promossa in memoria dei primi tre presidenti del Consorzio BIM (on. Tarcisio Pacati, sen. Daniele Turani e avv. Giovanni Rinaldi), ha preso avvio nel 1964, considerando i risultati degli studenti dell’anno scolastico 1962-1963. In quel periodo, erano le prime borse di studio istituite in provincia di Bergamo: l’assegno era di 50.000 lire, un buon stipendio mensile di allora. Per la cronaca, in tutti questi anni sono state erogate quasi 7.000 borse di studio, per un contributo totale di 1.180.000 euro.

La cerimonia di consegna è avvenuta presso l’auditorium di Piazza Libertà, a Bergamo, alla presenza del presidente del Consorzio BIM Carlo Personeni e di numerose autorità: il direttore dell’Ufficio Scolastico Provinciale Patrizia Graziani; il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Paola Crippa; il rappresentante scuola della Commissione Borse di Studio del Consorzio BIM Bergamo prof. Santo Locatelli. Presente anche il vice-presidente del Consorzio BIM Marco Milesi, sindaco di San Giovanni Bianco, e i consiglieri del Consorzio BIM Giorgio Valoti, sindaco di Cene, e Raimondo Balicco, sindaco di Mezzoldo.

“E’ quasi 60 anni che il Consorzio BIM Bergamo eroga borse di studio – ha esordito il presidente del Consorzio BIM Carlo PersoneniCrediamo, infatti, che l’impegno a scuola vada promosso e sostenuto. Le borse di studio sono un concreto incentivo per spronare i giovani a impegnarsi a scuola. Ma la caratteristica delle nostre borse di studio è che considerano non soltanto le valutazioni scolastiche e i parametri di reddito, ma soprattutto il disagio subìto dagli studenti nel raggiungere ogni giorno le scuole e l’università, in termini di costi e di distanza dalle proprie case. L'iniziativa rientra pienamente nei dettami del nostro statuto, che prevede la promozione e lo sviluppo socio-economico dei territori montani, anche attraverso il sostegno alla scuola; o meglio, il sostegno alle famiglie per le spese scolastiche sostenute”.

Le borse di studio hanno considerato, a livello di profitto, gli studenti delle scuole superiori (dal terzo anno in poi) che abbiano concluso l'anno scolastico 2017/2018 con votazione media di almeno 7,5/10, nonché gli studenti universitari del primo anno che abbiano conseguito nell’anno precedente una votazione di almeno 86/100 agli esami di maturità.

“Vi auguro di continuare il vostro percorso scolastico con entusiasmo, anche se ciò costa sacrificio – ha aggiunto il presidente Personeni – Vi auguro soprattutto di mantenere alta la passione verso lo studio, amando quello che fate. Complimenti, poi, alle famiglie, che sostengono con fatiche e sacrifici il vostro impegno”.

Attestati di stima sono giunti dal direttore dell’Ufficio Scolastico Provinciale Patrizia Graziani; e da tutti i consiglieri del Consorzio BIM Bergamo presenti - Raimondo Balicco, Giorgio Valoti e Marco Milesi - che hanno garantito anche per il 2020 l’impegno del BIM ad investire nelle borse di studio.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Luglio 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

    








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph