Casnigo piange Emiliano, 36 anni: la più giovane vittima bergamasca di coronavirus

Eleonora Busi 09/04/2020 0 commenti

Aveva solo 36 anni Emiliano Perani, conosciuto da tutti come “Perro”, la più giovane vittima bergamasca. È stato stroncato dal coronavirus dopo una lunga degenza all'ospedale di Piario prima e al San Gerardo di Monza poi. Abitava a Casnigo, ma la sua casa era il mondo: grafico, con la passione per i viaggi e la fotografia. “Godeva di ottima salute – hanno commentato i genitori, scossi dal dolore, a L'Eco di Bergamo - stava bene”.

Era stato sul Monte Pora il 7 marzo, visita a cui era seguito un lungo sfogo pubblicato sulla sua pagina Facebook, il suo ultimo post. Qualche giorno dopo, il 13 marzo, i primi sintomi e poi la conferma di positività al virus. Le sue condizioni, seppur gravi, sembravano stabilizzate recentemente ma purtroppo nella giornata di ieri, 8 aprile, Emiliano non ce l'ha fatta. Lascia nel dolore il papà Adriano, la mamma Lucia, la sorella Stefania e la nipotina Francesca.

Spirito libero e grande creativo, sono in molti a ricordare Emiliano sul web con messaggi di cordoglio. Nato nel 1983, nel 2003 si era diplomato in Grafica Pubblicitaria, lavorando per anni nel settore come grafico progettista, illustratore, fotografo e videomaker, Sempre disposto a dare una mano in paese, mettendo a disposizione il suo talento per spettacoli o per aiutare il Circolo Fratellanza.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Nel 2018 il viaggio della vita in Sudamerica, in compagnia di Nadia Rossi: 17mila chilometri a bordo di mezzi pubblici, otto i paesi visitati – fra cui Argentina, Cile, Bolovia, Perù ed Ecuador. Qui aveva incontrato le realtà associative locali e aveva svolto attività di volontariato, perché per lui quel viaggio non era solo turismo, ma soprattutto condivisione e scoperta.

Da questa esperienza ne era nato anche un libro, “Un viaggio per due” colmo di scatti fotografici realizzati da lui e anche un filmato, che ora restano una preziosa eredità. La fotografia era una grande passione del 36enne, condivisa anche con il padre, presidente del Photoclub Sömeanza, che ha sede proprio a Casnigo. La sua filosofia di vita era evidenziata con orgoglio nel suo curriculum: “Nel futuro prossimo della comunicazione non verbale, l’immagine è un piacere creativo e un dovere etico costante”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Giugno 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

     






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph