Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

A S.Omobono apre la Casa di Comunità: ci saranno medici di base, infermieri e assistenti sociali

Il taglio del nastro venerdì 22 luglio ore 10.00. Nella casa ci sarà l'équipe composta da medici di base, infermieri di comunità, assistenti sociali e associazioni di volontariato e fungerà da punto unico di accesso.
20 Luglio 2022

Dopo Borgo Palazzo (Bergamo), Gazzaniga e Calcinate anche Sant'Omobono Terme - e quindi la media-alta Valle Imagna tutta - avrà la sua Casa di Comunità, con inaugurazione venerdì 22 luglio ore 10.00. La sede troverà "casa" all'interno del Presidio socio sanitario territoriale di S.Omobono Terme (ex distretto Asl)

"Sarà gestita dall'Asst Papa Giovanni XXIII che metterà a disposizione infermieri e personale specialistico - spiega Gianbattista Brioschi, presidente dell'Assemblea dei sindaci dell'Ambito Valle Imagna-Villa d'Almè - Nella casa ci sarà l'équipe composta da medici di base, infermieri di comunità, assistenti sociali e associazioni di volontariato e fungerà da punto unico di accesso. Una volta ricevuta la richiesta il pazienta sarà poi reindirizzato per un teleconsulto o alla struttura sanitaria, a seconda dei casi".

"Visto la carenza che stiamo avendo l'importante è che la 'casa' sia abitata e quindi ci sia il personale sanitario - spiega il sindaco di Sant'Omobono Terme, Ivo Sauro Manzoni - Partiamo quindi con questa innovazione, che potrà essere un valore aggiunto per il paese e l'alta valle".

Presenti al taglio del nastro Maria Beatrice Stasi, Direttore generale ASST Papa Giovanni XXIII; Simonetta Cesa, Direttore socio-sanitario ASST Papa Giovanni XXIII; Sauro Ivo Manzoni, sindaco di Sant’Omobono Terme; Gianbattista Brioschi, presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’Ambito distrettuale Valle Imagna - Villa d’Almè e Letizia Moratti, Vicepresidente e Assessore al Welfare di Regione Lombardia.

Le prossime Case di Comunità

Saranno dieci in totale in Bergamasca le Case di Comunità che apriranno entro l'anno e offriranno prestazioni ambulatoriali di base e la presa in carico dei malati cronici.

A San Giovanni, entro la fine dell'anno, aprirà anche l'Ospedale di Comunità all'interno dell'ospedale di San Giovanni Bianco che servirà per ricoveri brevi e interventi di bassa intensità clinica.

Poi, sempre entro la fine dell'anno, è in programma anche l'apertura della Casa di Comunità a Zogno (Piazza Belotti) e Villa d'Almè (via Roma).

Fonte: L'Eco di Bergamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross