Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Anfibi della Valle Imagna da salvare: ad Almenno San Bartolomeo l'incontro formativo

Torna l'incontro formativo per la salvaguardia di rane e rospi in Valle Imagna. Questi anfibi, ogni anno, corrono il pericolo di essere schiacciati dalle auto per strada.
18 Febbraio 2020

Rane e rospi sono animali preziosi per Almenno San Bartolomeo. Lo sa bene la Pro Loco del paese, che da tre anni a questa parte organizza, in collaborazione con la Comunità Montana Valle Imagna, incontri formativi a tema salvataggio anfibi. “I rospi non esiston solo nelle fiabe... Ma anche ad Almenno San Bartolomeo” è il titolo dell'incontro, in programma giovedì 20 febbraio alle 20:30 presso il Museo del Falegname Tino Sana: tema focale saranno rane e rospi, raccontati da tre esperti del settore che interverranno sul tema della salvaguardia di questi anfibi in Valle Imagna.

Anfibi: animali in pericolo? La risposta è sì. Ogni primavera, rane e rospi migrano verso i bacini d'acqua per riprodursi. Un istinto dettato da Madre Natura, ma che li costringe ad attraversare strade molto trafficate, che ne decimano la popolazione. Da tre anni, ad Almenno San Bartolomeo, è stata accertata un'importante migrazione dal bosco nei pressi del torrente Tornago verso i laghetti del Golf Club l'Albenza e viceversa. Così anche nella vicina Almenno San Salvatore, dove alcuni movimenti di anfibi fanno pensare ad un probabile ulteriore flusso migratorio.

La serata organizzata dalla Pro Loco ha dunque lo scopo non solo di sensibilizzare i cittadini sul tema, ma anche di “reclutare” sempre nuovi volontari che possano mettersi a disposizione per salvare in tutti i sensi questi anfibi. Da tre anni, infatti, ha preso il via una vera e propria campagna di salvaguardia degli anfibi, attraverso l'organizzazione di “gruppi di salvataggio” per rane e rospi, che trasportano questi preziosi animaletti in primavera ed i rospetti appena nati all'inizio del periodo estivo.

Nel corso dell'incontro, interverranno sul tema Giovanni Giovine, Coordinatore Comitato Scientifico della Stazione Sperimentale Regionale per lo studio e la conservazione degli anfibi in Lombardia - Lago di Endine, Roberto Rota, Responsabile Ufficio Agricoltura, Foreste, Vigilanza Ecologica e Antincendio Boschivo Comunità Montana Valle Imagna, e Federica Roncali, Comandante Stazione Carabinieri Forestali di Almenno San Salvatore.

A conferma del nostro interesse ed amore per la natura e territorio che ci circonda abbiamo ritenuto importante organizzare un incontro informativo educativo con esperti come Giovanni Giovine, Roberto Rota e Federica Roncali per coinvolgere tutta la popolazione interessata che potrà scoprire come partecipare direttamente alle imminenti operazioni di salvataggio dei nostri anfibi – afferma Pietro Rota, presidente della Pro Loco – Importante per me ringraziare Roberto Rota di Comunità Montana Valle Imagna e Federica Roncali, Comandante Carabinieri Forestali di Almenno per la loro sempre grande disponibilità e aiuto durante tutto il corso dell’anno, oltre che tutti i valorosi volontari del gruppo salvataggio anfibi che spesso sono impegnati anche sotto le intemperie”.

Nell'aprile 2018, grazie alla collaborazione con la Comunità Montana, sono arrivati anche i cartelli di avviso “attraversamento anfibi” collocati all'inizio della salita di via Longa e vicino alla chiesa di Longa, luogo dove questi verdi animaletti sono soliti transitare. L'incontro formativo sarà un preludio alla futura organizzazione di nuovi gruppi di salvataggio previsti per il mese di marzo, per aiutare anche quest'anno gli anfibi almennesi ad attraversare le strade senza pericoli. Da quest'anno invece, sempre in collaborazione con la Comunità Montana, saranno apposte delle barriere mobili alte 30/40 centimetri “salva anfibi”, che consentiranno loro di percorrere un percorso prescelto al sicuro dai pericoli.

Ultime Notizie

X
X
linkcross