Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Apre il Rifugio Monte Alben, un "ponte" solidale fra Orobie e Ande: i ricavi alle missioni in Bolivia

Dopo due anni di lavori l'ex Baita Piazzoli in Comune di Cornalba rinasce come Rifugio Monte Alben, che aprirà i battenti domani, venerdì 1 luglio con inaugurazione sabato 2 e domenica 3 luglio.
30 Giugno 2022

Dopo due anni di lavori l'ex Baita Piazzoli in Comune di Cornalba rinasce come Rifugio Monte Alben, che aprirà i battenti domani, venerdì 1 luglio con inaugurazione sabato 2 e domenica 3 luglio.

Il rifugio sarà gestito dai ragazzi de "La Cordillera", associazione di promozione sociale nata nel giugno 2019. Fondata da ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia, si pone l'obiettivo di sostenere le missioni di Peñas, Santiago De Huata e Batallas, situate nell’altopiano boliviano. Un riferimento per chi torna e volesse avvicinarsi a questo mondo, un trampolino per chi parte.

La festa di apertura prevede sabato 2 luglio una corsa non competitiva chiamata "Sherpa Rally" a partire dalle ore 9.00 (necessaria la prenotazione contattando il rifugio a rifugiomontealben@gmail.com o 0345.1776235), alle ore 15.00 presentazione del progetto e visita del rifugio, dalle 17 alle 21 musica dal vivo e apericena. La festa prosegue domenica 3 luglio con la Santa Messa alle ore 11 e a seguire taglio del nastro e pranzo, sempre su prenotazione. Servizio di ristorazione attivo durante tutte le giornate. In caso di maltempo la festa sarà rinviata al 16/17 luglio.

"Il nostro obiettivo - fanno sapere dall'associazione - è una realtà fatta di giovani in cui il lavoro volontario e il servizio siano valorizzati come strumenti utili e fondamentali per una crescita personale che porti ad un intervento concreto sulla realtà, nell’ottica di una sensibilità più attenta alle esigenze dei più deboli e meno incentrata su noi stessi".

L'avventura di un rifugio presso il Monte Alben nasce - si legge sul sito ufficiale -, con il supporto del comune di Cornalba, dalla volontà di creare una struttura ricettiva solidale ed eco-sostenibile, un riferimento per i giovani e gli amanti della montagna. La Cordillera si pone l'obiettivo si creare un collegamento concreto tra l'Italia e la Bolivia: una realtà dinamica, 100% italiana, nelle Alpi Orobie, gestita interamente da volontari e i cui ricavi possano andare a sostegno dei progetti associativi nel cuore delle Ande.

Baita Piazzoli, oggetto del progetto, fa parte di una rete di costruzioni rurali antiche situate nell'alpeggio del Monte Alben, un gioiello naturalistico conservato nella sua integrità a 1630 m s.l.m. Il rifugio, oltre a costituire un nuovo punto di interesse, attraverso eventi, pannelli didattico-educativi e strumenti divulgativi multimediali, favorirà la conoscenza del sito e del lavoro tradizionale svolto tuttora in malga, rendendo i prodotti caseari e a km"0" il proprio fiore all'occhiello.

rifugio alben - La Voce delle Valli

L'edificio fungerà da rifugio alpinistico a tutti gli effetti. Nell'attuale piano terra e suo ampliamento verrà offerto ristoro ai turisti, con la possibilità di gustare piatti tipici della tradizione locale. Il piano superiore sarà adibito a dormitorio, con un piccolo spazio per il personale volontario e uno più ampio dedicato ai clienti. In aggiunta, nel periodo di chiusura, rimarrà sempre aperto un locale di ricovero di emergenza, provvisto di alcuni letti e generi di prima necessità.

Il rifugio è facilmente raggiungibile da:

  • Cornalba (Sentiero CAI 503 e/o panoramico) 1h45. 600 m dislivello.
  • Serina (Sentiero CAI 502 da Passo del Sapplì) 2h. 600 m disl
  •  Passo di Zambla (Sentiero CAI 501) 2h15. 550 m disl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross