Artisti da tutta Italia per l’Humana Natura Festival, l’evento che porta il teatro nella natura

Arriva la seconda edizione di Humana Natura, il festival di arti performative multidisciplinare diretto da Teatro Kim, con sede a CASA Centro Arte Suono Azione, la residenza artistica della Valle Imagna.
28 Maggio 2024

Il progetto di Teatro Kim di aprire una residenza artistica in Valle Imagna, a Berbenno, per creare reti e fare comunità anche attraverso l’arte e la cultura, continua. Dopo l’inaspettata e generosa risposta del pubblico dell’anno scorso e dopo un anno di eventi sul territorio in collaborazione con la Biblioteca, la Pro Loco, il comune di Berbenno e il Centro Studi Valle Imagna, si apre la seconda edizione del festival che vede già evoluzioni e novità.

“Durante la prima edizione, il pubblico presente – ed è stato tanto!- ci ha fatto capire che non solo apprezza vedere cose nuove, ma anche partecipare ad esperienze uniche, che si possono creare solo e proprio grazie all’occasione del Festival e per il fatto che esiste una residenza artistica”, – dice Mari Celeste Criniti, direttrice artistica – e noi abbiamo cercato di ascoltarlo.

Il festival, che quest’anno sarà diviso in due parti, qui annunciamo la prima, dal 6 al 28 luglio, prevede infatti l’ospitalità di almeno tre eventi eccezionali e altri di qualità non inferiore. Il primo, è la presenza in residenza del gruppo artistico “Il Pesce d’oro” che apre le sue porte a tutte le persone che vogliano iscriversi per un laboratorio immersivo, unico nel suo genere, intensivo e multidisciplinare.

“Attraverso le pratiche, i laboratori e la progettualità storica del gruppo rimetteremo in discussione la nostra anatomia (fisica, poetica, immaginale), il colore, il silenzio, e come entriamo in contatto tra di noi. Utilizzeremo elementi di pedagogia, teatro ed arte per esplorare l’umana natura, il gesto, la relazione e ciò che chiamiamo “Casa”. Giocheremo a confondere i piani della veglia e del sonno, trascorrendo una notte insieme, fra la pratica de “la Notte dei continenti” ed un concerto di voci e suoni. Realizzeremo un’opera collettiva, un grande fortino all’aperto – tutt’uno con l’universo, tutt’uno con lo stupore – il fortino dei cuori salvati” – racconta Samanta Cinquini Mia, conduttrice del gruppo.

Il laboratorio si tiene dal 15 al 19 luglio, dalle 15 alle 21 presso la Casa del Previtali, luogo storico nel comune di Berbenno. E prevede anche pratiche del mattino a libera iscrizione come classi di Hatha Yoga, laboratori sulla natura, sartoria e uncinetto. Gli eventi pubblici saranno invece lo “Sleep Concert & Vocal Poetry” notturno dalla mezzanotte del 20 luglio all’alba del 21 e “Il fortino dei cuori salvati” dalle 16 del 21 luglio.

Importanti sono poi le “chiamate alla comunità”: nelle mattinate, due stanze di CASA, saranno abitate dagli artisti Luca Sugliani e Giulia Cosio, rispettivamente“Colui che vede” e “Colei che dice”. Tutta la Valle è chiamata a dialogare con gli artisti, portando loro il materiale necessario perché possano interrogarsi sul tema dell’umana natura e della “casa”. “Colui che vede” lo farà attraverso la tecnica del collage, della fotografia, dell’intarsio e del ricamo.

pesce doro - La Voce delle Valli
Gruppo Pesce d’Oro

“Siete invitati a portare a Luca immagini vernacolari, cartoline, fotografie di famiglia e di gruppi, ritagli affinché Luca possa aggiungerle alla sua collezione e scegliere come e se intarsiarle al lavoro che avrà in corso. Colei che dice lo farà attraverso la scrittura, il poema, la raccolta di testimonianze e la drammaturgia. Siete invitati a portare a Giulia lettere, libri, domande, testimonianze, registrazioni audio affinché Giulia possa intrecciarle con il suo Poema. Giulia sarà libera di fissare degli appuntamenti individuali con coloro volessero raccontarle dal vivo un aneddoto, un ricordo, una storia, un sogno, un segreto.” – racconta Micaela Leonardi, co-conduttrice del gruppo.

Altro evento, cuore del festival, è la presenza in residenza di Cristiano Sormani Valli, poeta e scrittore, che condurrà la Comunità Poetica Errante. Tutte le persone che avranno voglia di camminare nella natura, contemplare e scrivere creativamente sotto la guida del poeta potranno iscriversi al laboratorio (26-27-28 luglio). Sormani Valli presenterà anche il suo libro di poesie “La Certezza delle mani” edito da AnimaMundi e “Manuale d’Incanto” libro per bambini e bambine, per i quali terrà anche un laboratorio di parole poetiche, tutto presso la Biblioteca di Berbenno. Ad aprire questa tre giorni, la visione del film “Dammi del tu” intervista a Franco Loi, uno dei più grandi poeti italiani di questo secolo, da parte dello stesso Valli.

Il terzo evento speciale è in collaborazione con l’ASD Pestakilometri ed è un evento unico dedicato a sport, teatro e disabilità che si terrà sabato 13 luglio. La partita di calcio integrato che vedrà protagonisti gli utenti del Tiraemolla, Centro per persone con disabilità di Paullo (MI) che fa capo alla Libera Compagnia di Arti & Mestieri Sociali, che hanno scelto la Valle Imagna e Humana Natura Festival per la loro trasferta estiva. La partita si svolgerà al campo Valceschini di Berbenno e sarà a squadre miste.

humana2 - La Voce delle Valli
Effetto Gru, che si occupa della curatela del Festival

Dopo la partita si prospetta un pranzo comunitario e l’ospitalità di Teatro Chapati, gruppo giovane di attori e attrici che offrirà al CDD e a tutte le persone presenti alcune scene del suo ultimo spettacolo. Seguiranno canti, sorprese e relax. Tutte e tutti sono invitati al campo della 11 del mattino. In tema di collaborazioni, altre giornate impreziosiscono il calendario di Humana Natura, come quella del 14 luglio, organizzata con e grazie alla cooperativa Giovani Orme di Corna Imagna che prevede: camminata di riconoscimento delle erbe con la fito-operatrice Nadia Invernici, aperitivo “emotional gin” con il Gin dell’erborista di Marta Battaglia, che sempre di più ormai sta spopolando in Valle e lo spettacolo di teatro danza di “Out of the box teater” compagnia internazionale che porta in scena “Elixir Aromatica: la danza delle spezie”.

“L’attenzione a ciò che riguarda alla natura non è solo per il nome del festival, ma anche perché uno degli obiettivi del festival è legato all’impatto ambientale – spiega Massimiliano Scabeni, direttore tecnico – per questo condivideremo esperienze artistiche nel pieno rispetto dell’ambiente e seguendo precise regole sull’impatto come l’utilizzo di materiali completamente riciclabili e biodegradabili (già a partire dalla fase organizzativa del festival), ridurremo al minimo l’impatto luminoso e quello sonoro, promuoveremo inoltre il turismo di qualità, visto che molto del nostro pubblico viene da fuori valle, anche invitando le persone a muoversi con meno automobili(car sharing), a percorsi a piedi o in bici, all’utilizzo di auto elettriche, al rispetto dell’ambiente circostante e delle persone che qui vivono”.

La curatela del festival è ancora del gruppo “Effetto GRU”, già protagonista l’anno scorso anche della performance “Exit no Exit”alla Val Brunone, formato, oltre che da Scabeni-Criniti, da Filippo Baglioni (performer e operatore museale di Prato), Francesca Zerilli (regista e light designer di Roma) e Leonardo Tomasi (performer di Cagliari, vincitore di Premio Scenario 2023, uno dei più importanti premi per il teatro italiano). Di Leonardo Tomasi è anche l’ideazione grafica del festival. Un collettivo di artisti e artiste nazionale (che ci riserva delle sorprese nella seconda parte del Festival), a dimostrazione del fatto che vale davvero la pena investire tempo ed energie per fare cultura in questo luogo incantato che è la Valle Imagna. “E’ un paradiso per la residenza di un*artista e per la comunità partecipante” – dice lo stesso Tomasi – “speriamo che più istituzioni e privati si affaccino a questa realtà per renderla sempre più sostenibile economicamente – replica Zerilli.

Una delle novità è la collaborazione con il comune di Brembilla, nell’intento di “unire le valli”, attraverso la partnership con il Brembilla Jazz Festival, seconda edizione anche per loro, mutuata dall’amicizia che unisce le due direzioni dei Festival. Il Brembilla Jazz quest’anno comprende 8 date (5 giugno – 10 settembre), per un programma gratuito davvero interessante. Un progetto, unico nel suo genere, di musica Jazz, spesso considerata elitaria, riportata alla sua popolarità perché ospitata in antiche contrade della Val Brembilla. Anche questo festival sostiene l’impatto zero e promuove il turismo di qualità. Per tutte le info: IG brembillajazzfestival ; [email protected]

Infine, ma che in realtà apre il festival il 6 luglio, un altro evento per unire le Valli, voluto dal comune di Brembilla che, con l’aiuto di CASA, accompagnerà camminatori e camminatrici ad incontrarsi nella località di Gavazzone, che generosamente ospiterà il reading di storie, filastrocche e leggende della tradizione bergamasca a cura di Elena Pesenti.  Il 7 luglio si terrà l’evento di apertura con tesseramento all’associazione. Si svolgerà a CASA Centro Arte Suono Azione, cuore organizzativo del festival e sede degli artisti e delle artiste e prevede un evento in cui l’anima musicale della direzione artistica e organizzativa, gli AnimoDiRiso, presenterà, per la prima volta in Valle Imagna, i suoi brani acustici di cantautorato indipendente – 15 anni di storia musicale – già presenti su Spotify e Youtube.

Humana Natura Festival quest’ anno propone anche tre laboratori: due aperti a tutte le persone che vogliano iscriversi e uno internazionale per performer professionisti. Il primo aperto a tutte e tutti è un laboratorio multidisciplinare, tra arte visiva, teatro, cucito, yoga etc.. tenuto dal gruppo di ricerca “Il Pesce d’Oro”, che si terrà dal 15 al 21 luglio e di cui trovate tutti i dettagli e le modalità per partecipare a questo link.

casa arte berbenno - La Voce delle Valli
CASA Centro Arte Suono Azione

Il secondo, sempre aperto a tutta la comunità, è un laboratorio di scrittura poetica in cammino con il poeta Cristiano Sormani Valli, già citato. Il terzo, di carattere internazionale e rivolto a performer (attori attrici/scenografi, videomaker, prop maker) professionisti o semiprofessionisti, sarà tenuto dal gruppo Kollectif Hors Zone, con base a Marsiglia. Tutti i dettagli e le modalità di partecipazione possono essere trovate qui.

Humana Natura annuncerà a fine giugno il cartellone di agosto (1-11 agosto). Il festival quest’ anno è promosso e patrocinato da Comune, Proloco e biblioteca di Berbenno, Amici della Val Brunone, ASD Pestakilometri, Cooperativa Giovani Orme, Libera Compagnia di Arti & Mestieri Sociali, Località di Gavazzone, Comune di Brembilla.
È sostenuto da Fondazione ASM.

La tessera ha un costo di 10 euro, dà diritto alla partecipazione a tutti gli eventi del festival e le attività di Teatro Kim e CASA fino a giugno 2025. Per tutte le info, prenotazioni e iscrizioni [email protected]; 3758893374 – IG FB humananatura_festival ; teatrokim; centroartesuonoazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross