Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

ATS Bergamo: ''Rt provincia stabilmente sotto l'1, la curva sta scendendo in modo importante''

Rt della provincia di Bergamo stabilmente sotto 1 24 medici Usca operativi; 1.115 interventi a novembre Attivi due Covid hotel 157 comuni hanno già aderito al cruscotto di sorveglianza
4 Dicembre 2020

Ecco i principali esiti della call odierna dell’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo con i sindaci della Bergamasca

VACCINI ANTICOVID: INFORMAZIONI PRELIMINARI – “Per i vaccini antiCovid al momento non abbiamo indicazioni operative particolari. Per ora stiamo lavorando alla catena del freddo. In ogni caso la gestione dovrebbe essere affidata direttamente alla Protezione civile”, così Massimo Giupponi, direttore generale di ATS Bergamo, in apertura dei lavori.  

QUADRO EPIDEMIOLOGICO IN POSITIVO - Le notizie dal punto di vista epidemiologico sono positive come ha illustrato il dottor Alberto Zucchi, direttore del SEA: “La curva sta scendendo in maniera importante. I nuovi casi di ieri erano 107 e la media degli ultimi sette giorni è scesa a 148 nuovi positivi al giorno, con un rapporto positivi su tamponi diagnostici all’8% (Lombardia e Italia attorno al 10%). L’Rt è stabilmente sotto l’1; vanno bene anche i ricoveri Covid correlati. Permane qualche criticità su Treviglio e Isola Bergamasca; l’Alto Sebino è risalito a causa di pochi focolai importanti ma sui quali si è mosso tempestivamente il servizio di prevenzione di ATS Bergamo”. 

Resta sempre valido l’appello alla massima prudenza e al rispetto delle normative antiCovid: mascherina, igiene delle mani e distanziamento sociale. 

USCA: ATTIVITA’ E NUMERI IN CRESCITA –“Dopo l’estate l’attività è aumentata progressivamente con 1.115 interventi a novembre su attivazione dei MMG. La maggior parte degli interventi ha riguardato la Bergamo Ovest, a causa della recrudescenza dei positivi – ha spiegato il direttore sanitario Carlo Alberto Tersalvi – Le attività riguardano fondamentalmente l’esecuzione di tamponi, l’avvio del telemonitoraggio e una prima informativa a domicilio di tutte le norme di prevenzione soprattutto in ambito famigliare”. L’organico è stato incrementato: 12 medici al mattino e 12 al pomeriggio dal primo dicembre. Il servizio va dalle 9 alle 20. Tre medici sono impegnati per i tamponi rapidi nel setting scuola; due medici sono attivi nella Continuità Assistenziale Diurna in sostituzione di medici che hanno cessato e che sono in corso di sostituzione tramite le graduatorie; due medici, infine, sono impegnati come coordinatori. In arrivo sette assistenti sociali a supporto delle Usca. 

COVID HOTEL OPERATIVI SU DUE LIVELLI – Il direttore sociosanitario di ATS Bergamo Giuseppe Matozzo ha fatto il punto sulla situazione dei Covid hotel: “Dal 3 dicembre abbiamo sul territorio le seguenti disponibilità: 15 posti Covid Hotel Base all’Hotel “Antico Borgo la Muratella” e 131 posti Covid Hotel Plus (di cui 90 posti al Bes Hotel Bergamo West  e 41 all’Hotel “Antico Borgo La Muratella). L’offerta potrà essere rimodulata a seconda dell’andamento della pandemia”. 

L’esperienza e i dati di questo primo mese di attività evidenziano l’esigenza di un maggiore livello assistenziale per quegli ospiti (quasi il 90%) che vengono segnalati da strutture ospedaliere pubbliche e private.  Da qui la necessità di attivare strutture alberghiere, denominate COVID HOTEL PLUS, in cui siano accoglibili persone Covid positive che, pur essendo clinicamente stabili e autosufficienti, richiedono un maggior livello di protezione assistenziale con la presenza anche del medico e di personale infermieristico. E’ quindi attiva una manifestazione di interesse per COVID HOTEL PLUS senza fissare termini di scadenza. 

ACCESSI COVID HOTEL “La Muratella” – primo mese 

N° ACCESSI TOTALI                                                  

113 

 

N° ATTUALMENTE PRESENTI 

42 

   

SEGNALAZIONI PROVENIENTI DAL TERRITORIO 

11% 

SEGNALAZIONI PROVENIENTI DAGLI OSPEDALI  

(ASST + strutture private accreditate) 

89% 

   

Provenienti da territorio ATS di Bergamo 

47% 

Provenienti da altre ATS della Lombardia 

49% 

Altro 

4% 

CRUSCOTTO DI SORVEGLIANZA: PROGRESSIVA ADESIONE DEI SINDACI – Marcella Messina, presidente del Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci, ha fatto il punto sul Cruscotto Sorveglianza, lo strumento approntato da Regione Lombardia per consentire la consultazione di dettaglio e la georeferenziazione dei singoli casi Covid residenti in un determinato Comune: “Ad oggi sono 157 i Comuni attivi sul cruscotto di sorveglianza, ma sollecito tutte le Amministrazioni che ancora mancano all’appello ad attivarsi trasmettendo i dati necessari alla Prefettura entro il prossimo 10 dicembre, data in cui verrà disattivato l’attuale flusso dati ATS/Prefettura/Protezione Civile/Comuni. Il 10 dicembre è anche la data nella quale si terranno tre sessioni formative dedicate espressamente ai Sindaci per facilitarli nell’utilizzo di questo strumento fondamentale”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross