Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Baschenis protagonisti a Bergamo: la storia e l'arte della famiglia brembana. Presentata una nuova guida

Al Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo convegno 'I Baschenis, una famiglia di frescanti dalla Valle Brembana alle Valli Trentine'. Domenica 27 settembre tour gratuiti, laboratori e pic-nic in Alta Val Brembana.
26 Settembre 2020

Questa mattina, sabato 26 settembre, al Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo convegno "I Baschenis, una famiglia di frescanti dalla Valle Brembana alle Valli Trentine" con focus sulla storia artistica della famiglia di artisti originari delle Valli Averara e Stabina. Attraverso gli interventi di studiosi e storici dell’arte sono stati approfonditi gli studi sulla dinastia dei Baschenis e le loro opere. Si tratta di cicli narrativi che, oltre alle doti artistiche, rivelano una conoscenza non solo della storia religiosa, ma anche profana e mitologica, trasmessa con un linguaggio figurativo semplice e immediato. 

L'appuntamento di questa mattina è parte di un progetto ad ampio respiro cominciato nel 2017, "Terre dei Baschenis",  in occasione del 400esimo anniversario della nascita del pittore Evaristo Baschenis. Promotori i Comuni di  Averara, Cassiglio, Cusio, Ornica, Santa Brigida, e Valtorta, in collaborazione con Centro Storico Culturale Valle Brembana, Associazione Guide Giacomo Carrara, Cooperativa In Cammino, Centro Museale di Santa Brigida, Gruppo Culturale Santa Brigida, Accademia Carrara e Accademia di Belle Arti G. Carrara, con il sostegno della Provincia di Bergamo. Obiettivo del progetto quello di promuovere percorsi culturali e portare ad un nuovo livello le possibilità turistiche. 

 

Durante il convegno sono state mostrate le più recenti ricerche sulla cultura delle valli alpine dove lavorarono i Baschenis, come le valli nelle Prealpi bergamasche ma, anche nelle valli del Trentino, tra Val Rendena e Val di Sole. È stata presentata anche la nuova guida "I Pittori Baschenis - itinerari bergamaschi" ideata dal compianto Fausto Vaglietti e curata da Giovanni Valagussa, conservatore dell'Accademia Carrara. Nel pomeriggio saranno presentati i diversi interventi di restauro eseguiti negli ultimi decenni, in provincia di Bergamo e in Trentino. 

Domani, domenica 27 settembre, apertura straordinaria di sei luoghi dove si trovano affreschi dei Baschenis, attribuiti a loro solo di recente: Oratorio di San Giovanni a Cusio, Santuario dell’Addolorata a Santa Brigida, Parrocchiale di S.Ambrogio ad Ornica, Chiesetta della Torre di S.Antonio Abate a Valtorta, Parrocchiale di San Bartolomeo a Cassiglio. Alle 9 il tour in auto da Cassiglio a Santa Brigida con pic-nic con prodotti delle aziende agricole locali. Alle 14.30 laboratori didattici ad Ornica e Cusio, alle 15.30 proiezione a Santa Brigida del nuovo docufilm. Info e dettagli al 348.1842781 e su www.leterredeibaschenis.it Per il pranzo prenotazioni entro le 18 di sabato 26 settembre.

Ultime Notizie

X
X
linkcross