Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Bostrico e strade agrosilvopastorali: dalla Regione fondi per 9 Comuni brembani

Bostrico e strade agrosilvopastorali: questi i due temi attorno a cui ruota il nuovo finanziamento di Regione Lombardia approvato da pochi giorni dalla Comunità Montana Valle Brembana.
19 Gennaio 2021

Bostrico e strade agrosilvopastorali: questi i due temi attorno a cui ruota il nuovo finanziamento di Regione Lombardia approvato da pochi giorni dalla Comunità Montana Valle Brembana. 282 mila euro da distribuire in nove progetti – otto completamente e uno parzialmente – da avviare entro l'anno corrente, il 2021.

Quello del bostrico, in Valle Brembana, è un problema annuale che si è particolarmente aggravato dopo la tempesta Vaia dell'ottobre 2018: gli alberi (solitamente abeti rossi), mangiati dall'interno da questi coleotteri, seccano e muoiono generando un problema non solo a livello paesaggistico ma anche di sicurezza.

Vogliamo contenere il problema” ha affermato Fabio Bonzi, vicepresidente della Comunità Montana con delega ad Agricoltura, Foreste e Territorio, che intervistato da L'Eco di Bergamo ha aggiunto: “anche perché ha pure dei risvolti negativi di tipo paesaggistico, visto che le piante secche cadono o restano ammalorate e sicuramente il paesaggio ne risente”.

Lo stesso paesaggio è l'elemento di punta del secondo ambito toccato dall'investimento, che vuole provvedere ad interventi di sistemazione delle strade agrosilvopastorali. “Oltre ad essere essenziali perché conducono agli alpeggi e quindi ne aiutano la gestione – specifica Bonzi – risultano aiutare anche la bellezza del paesaggio se mantenute nel modo adeguato”.

I progetti, inizialmente, dovevano essere 14 per un totale di circa 528 mila euro, ma la Regione ha deciso di stanziarne 282 mila. Attraverso una graduatoria sono stati selezionati nove progetti: per la lotta al bostrico i fondi andranno a Isola di Fondra, Roncobello, Piazzolo e Branzi, mentre per quanto riguarda la manutenzione delle strade in prima linea ci sono Oltre il Colle, Santa Brigida, Taleggio, Averara finanziati completamente, e infine Moio de' Calvi con contributo parziale.

Siamo contenti che Regione Lombardia negli ultimi anni abbia posto al centro il tema forestale – ha concluso Bonzi – Rispetto a qualche anno fa, infatti, finalmente ci sono i fondi per le foreste e i boschi, fondamentali per il nostro territorio. E, quindi, noi possiamo investire nella cura della nostra valle e contrastare i problemi esistenti, come quello del bostrico ad esempio. L'obiettivo è quindi quello di continuare su questa strada anche per il futuro”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross