Brembilla, moglie e marito si mettono in proprio e producono il pellet 100% bergamasco

A Val Bembilla è nato il pellet 100% bergamasco, anzi: delle Valli Bergamasche. La Teknoforest ha infatti lanciato la linea Pellet Orobico, prodotto locale in ogni suo aspetto, dalla provenienza del materiale a chi lo lavora.
2 Novembre 2023

A Val Bembilla è nato il pellet 100% bergamasco, anzi: delle Valli Bergamasche. La Teknoforest ha infatti lanciato la linea Pellet Orobico, prodotto locale in ogni suo aspetto, dalla provenienza del materiale a chi lo lavora. In particolare, Giulia Salvi, 34 anni di Laxolo (aiutata dal marito Daniel Pesenti, 39 anni): è lei che ci racconta come si arriva ad avere i boschi delle valli orobiche direttamente nella stufa.

“La storia della Teknoforet inizia nel 2008: mio marito aveva un’impresa edile e, da sempre, come secondo lavoro si dedicava al taglio dei boschi, una passione iniziata dal nonno paterno che è emigrato in Francia come boscaiolo. Con la crisi dell’edilizia abbiamo deciso di fare solo quello. Ci siamo espansi, abbiamo inserito la produzione di cippato, rifornendo piccole e grandi centrali a biomassa e vendendo legname d’opera. Con il passare degli anni, Daniel ha avanzato l’idea di fare il pellet: io però lavoravo come impiegata in azienda e non avevo mai preso in considerazione l’idea, finché lo scorso ho deciso di buttarmici. L’impianto è arrivato a giugno e ora siamo pienamente operativi”.

Un vero progetto “fatto in casa”, perché l’intero processo di realizzazione del pellet viene fatto dalla Teknoforest, che si occupa di tutte le fasi: partendo dal taglio dei boschi di abete delle Valli Bergamasche (effettuando così anche un servizio di manutenzione e pulizia del bosco), al trasporto del legname esboscato ad un deposito adibito alla cippatura del tronco che viene sminuzzato in piccoli pezzetti, successivamente inserito nel’impianto dove verrà ulteriormente raffinato ed infine pellettizzato. Gli abeti vengono interamente decorticati, e non viene inserito alcun collante o additivo per la realizzazione finale. È solo ed esclusivamente legno. “Sono molte le richieste e le considerazioni positive dei nostri nuovi clienti in quanto ci viene comunicato l’alto potere calorico e il basso residuo di cenere” specifica Salvi.

Un’azienda che punta tantissimo sulla territorialità, spiega Giulia. “Abbiamo scelto il marchio Pellet Orobico per far capire che è tutto bergamasco: dall’impresa a chi ci lavora e devo fare un plauso ai nostri dipendenti e collaboratori che si impegnano nel duro lavoro presso i cantieri boschivi. Mi piace l’idea che ci sia un pellet locale che eguaglia il più possibile i migliori marchi”.

teknonforest - La Voce delle Valli

Ecco allora perché la Teknoforest si gioca tanto su qualità e quantità. “Vendiamo due formati: abbiamo il sacco 10 chili, così si trasporta più facilmente e il classico da 15 chili. Con tutte le spese che abbiamo, il margine c’è, ma l’intento è di non alzare i prezzi – spiega Giulia – . Inoltre per trasportare la legna fino ai camion è necessario usare gru a cavo e trattori. Abbiamo ancora tanti progetti che sicuramente cercheremo di portare avanti con dedizione e fermezza, come abbiamo fatto finora”. 

Una giovane coppia impegnata su tanti fronti: “Oltre all’attività principale di selvicoltura, essendo azienda agricola, abbiamo alcuni animali da accudire, una piantagione di patate di montagna a Reggetto, in Val Taleggio, destinate alla vendita al dettaglio al pubblico e una piccola coltivazione di lavanda”. Un vero vulcano di attività tutta bergamasca: “Tutte queste attività coinvolgono tutta la famiglia, e necessitano di molto tempo ed impegno, anche con domeniche lavorative. È comunque un motivo di orgoglio, ci porta a pensare che abbiamo intrapreso una strada giusta per il nostro futuro e quello dei nostri figli: siamo convinti che le nostre Valli abbiano ancora tanto da darci”.

Siamo felici di accogliere in azienda tutti coloro che fossero interessati a vedere e toccare con mano il nostro Pellet Orobico, in modo da poter vedere con i propri occhi l’intero processo produttivo che suscita sempre un certo stupore nei clienti, i quali possono realmente apprendere come viene effettivamente prodotto il pellet” conclude Salvi.

Chi è interessato ad acquistare il Pellet Orobico può recarsi direttamente allo stabilimento, a Berbenno, in via Trieste 40, ma è anche possibile farselo consegnare a domicilio, chiamando il 351.3344190. Per ulteriori informazioni, a questo link il sito ufficiale dell’azienda, qua la pagina Facebook.

pellet orobico - La Voce delle Valli

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti:
  1. Vorrei info il costo del pellet al sacco e il tempo di consegna io sono provincia di Milano zona Linate geazie mille

  2. E molto interessante avere un prodotto italiano sono interessato, al pellet se cortesemente potete farmi avere il prezzo pellet da 15 kg compresa consegna grazie e buona serata..

  3. Sono interessato alla consegna a domicilio, quanto costa il sacchetto da 15 kg. e dove viene scaricato il pellet sul marciapiede o anche nella proprietà con scivolo garage ? Grazie

  4. Buongiorno, vorrei sapere il prezzo per 1 bancale di pellet da 70 sacchi, consegnato a Calusco d’Adda
    Grazie

  5. Costo sacco 15kg e costo sacco 10 kg preso presso vostra sede se consegnate fuori provincia quanto fate pagare viaggio x 1 o 2 bancali?

  6. Buon giorno gradirei sapere il prezzo per il pellet ( 15 kg ) e quello per la legna da camino ( 30/35 cm ) consegna inclusa ( Bergamo )

  7. Buona sera,
    Vorrei sapere il costo del sacco da 15 kg e il trasporto fino a Rapolla provincia di Potenza.
    Grazie

  8. Mi interessa sapere prezzo del pellet
    Sacchi da 15 kg.
    Potrei ritirarlo io con proprio mezzo
    N. 2 bancali ogni volta
    Grazie

  9. Buon giorno gradirei sapere il prezzo per il pellet ( 15 kg ) e quello per la legna da camino ( 30/35 cm ) consegna inclusa ( Bergamo )

Ultime Notizie

X
X
linkcross