Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Coppa Valbrembana, la finalina dà spettacolo: trionfo della Giana Erminio sull'Albinoleffe

È una finalina scoppiettante, quella che inaugura l’ultimo giorno della 16^edizione della Coppa Valbrembana a Dossena: l’incontro tra Giana Erminio e Albinoleffe finisce infatti 5 a 3 per la squadra di Gorgonzola, in un match segnato da grande intensità e un paio di notevoli gesti tecnici.
11 Giugno 2022

È una finalina scoppiettante, quella che inaugura l’ultimo giorno della 16^edizione della Coppa Valbrembana a Dossena, oggi, sabato 11 giugno: l’incontro tra Giana Erminio e Albinoleffe finisce infatti 5 a 3 per la squadra di Gorgonzola, in un match segnato da grande intensità e un paio di notevoli gesti tecnici.

Si parte subito forte, incomprensione tra difesa e portiere dei Cigni, ne approfitta Cuda per mettere la palla in porta. 1 a 0. Risponde l’Albinoleffe, ottima percussione sulla destra e corner che spaventa la difesa dell’Erminio, girata dal limite di Careddu e parla fuori di poco. Insistono i cigni, dribbling di Pisano e conclusione dalla distanza, parata sicura. Punizione dai 25 metri per i biancocelesti, altra conclusione verso la porta, ancora senza fortuna. Per la Giana è Brambilla a cercare l’eurogol, palla fuori ma buona iniziativa, in un match certamente gradevole. Tentativo di imbucata ancora per Brambilla, ma il numero 9 non arriva per centimetri, poi il numero 9 cerca un tiro da posizione precaria, ma la Giana Erminio non rinuncia all’attacco.

Pisano per l’Albino scappa in avanti, solo davanti al portiere viene steso: rigore netto che Lione dal dischetto batte benissimo, destro secco a incrociare e 1 a 1. Complice il caldo, la partita vive una fase interlocutoria. Punizione da posizione molto invitante per l’Albino, Lione batte bene ma troppo centrale. Dall’altra parte, progressione del solito Brambilla, ma conclusione strozzata.

Il secondo tempo inizia con il brivido, retropassaggio alto per il portiere dell’Albinoleffe, che però viene tradito dal rimbalzo della sfera e per poco non viene beffato. Progressione sulla destra di Andreoni, cross perfetto e Anice con grande tempismo arriva sul pallone e firma il nuovo vantaggio della Giana. Grande slalom di un indiavolato Brambilla, ma Carrara è bravissimo a parare.

Splendida punizione di Lione da posizione defilata, la palla scheggia la traversa, occasionissima Albinoleffe, i cigni si affidano al loro 10. La Giana è però letale in contropiede, palla in mezzo per Anice, il primo tiro è difettoso ma il secondo gonfia la rete. Nel momento di maggior difficoltà per l’Albino, Pisano tira fori il coniglio dal cappello: sombrero all’avversario e tiro al volo di mancino, la palla si infila sotto l’incrocio e fa 3 a 2, riaprendo i giochi.

Ogni errore è però decisivo: Carrara prove un ricchissimo dribbling al limite dell’area, Brambilla ruba la sfera e segna il più facile dei gol, ingenuità pazzesca del portiere dell’Albinoleffe. L’estremo difensore non ha colpa cinque minuti dopo, quando Anice riceve palla in avanti, la lascia rimbalzare e calcia una gran botta che vale il quinto gol della Giana. I seriani ci credono fino alla fine, da corner Brighenti trova la rete in mischia, 5 a 3 su cui la partita si chiude.


Giana Erminio


Albinoleffe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross