Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Cornabusa, l'inno del Santuario su YouTube: ''una preghiera alla nostra Madonna Addolorata''

L'esibizione virtuale da parte del Coro ufficiale della Cornabusa dell'Inno del Santuario della Cornabusa.
14 Aprile 2020

Dopo il Coro CAI Valle Imagna e il Coretto dell'Oratorio di Zogno, anche il Coro Polifonico del Santuario della Cornabusa ha scelto la strada virtuale per esibirsi in una performance, dedicata proprio al Santuario di Cepino (frazione di Sant'Omobono Terme), sulle note dell'Inno del Santuario “Vengo al monte della Cornabusa” composto da Filippo Manini. Una preghiera cantata alla Madonnina Addolorata, un'esibizione toccante, che si rivela particolarmente vicina alla comunità valdimagnina per la quale il Santuario è un grande simbolo di Fede. (VIDEO A FONDO ARTICOLO)

In questo particolare frangente storico, molti cori hanno prodotto a distanza bellissimi video qualitativamente non eccelsi, ma importantissimi nell'idea e nel significato. Facciamo anche noi la nostra parte, in questo anno disgraziato che ha praticamente annullato tutti i nostri progetti (uno su tutti, la collaborazione con la Cappella Musicale della Basilica di Santa Maria Maggiore di Bg). Cantiamo semplicemente l'Inno del nostro Santuario, “Vengo al monte della Cornabusa”, una preghiera cantata alla nostra Madonnina Addolorata che anche di questi tempi sta aiutando tante persone” spiega Samuele Salvi, musicista di professione e direttore del coro.

Il montaggio del video è stato realizzato da Ylenia Locatelli, mentre le fotografie sono state scattate da Vera Frosio. Arrangiamento e direzione musicale ad opera di Samuele Salvi. “Nella strofa del testo scritto da don Maurizio Rota, cantiamo che “la croce di Gesù ricorda che Maria è madre, in quel soffio di amore e di vita” ed è proprio questo lo spirito e l'auspicio con cui abbiamo prodotto questo video: che sia davvero l'alba di un nuovo inizio che ci veda più partecipi delle cose importanti sul serio – conclude Samuele – Questo lavoro è dedicato a Elda, una nostra corista che, ricoverata da quasi un mese, sta per vincere la sua battaglia. Ringrazio di cuore Vera per le stupende fotografie e Ylenia per il gran lavoro video. Grazie anche a don Alessandro, nostro Rettore, che ha voluto partecipare con un cameo finale”.

Articoli Correlati

X
X
linkcross