Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Costa Imagna, il 'sindaco calciatore' Umberto Mazzoleni in Russia con la nazionale

Settimana scorsa la nazionale italiana dei sindaci (NIS) è volata in Russia, a Mosca, per sfidare in match doppio la squadra del Phsytech Football Club.
15 Luglio 2019

Settimana scorsa la nazionale italiana dei sindaci (NIS) è volata in Russia, a Mosca, per sfidare in match doppio la squadra del Phsytech Football Club. Evento organizzato dalle aziende Technonicol (primo produttore europei di materiali impermeabilizzanti) e Freudenberg. Presente anche una folta rappresentanza bergamasca - e pure valdimagnina - tra le fila degli azzurri Davide Casati, sindaco di Scanzorosciate, Mauro Bonomelli, sindaco di Costa Volpino, Gabriele Riva, sindaco di Arzago e Umberto Mazzoleni sindaco di Costa Valle Imagna (il n.15 in foto). La NIS è stata fondata da ANCI (Associazione nazionale Comuni d'Italia) nel 2002 con l'obiettivo di promuovere manifestazioni in varie parti del mondo - dove sono in corso progetti di carattere umanitario e sociale - e il ricavato viene devoluto ad associazioni che operano sul territorio.

Bene la prima uscita degli azzurri sul campo di Dolgoprudny, una cittadina a 20km da Mosca dove sono state disputate le due partite: 4-3 nella sul prima partita del torneo con tripletta di Mauro Bonomelli e ulteriore gol di Silvano Farris. Dopo qualche difficoltà iniziale i sindaci ritrovano la consueta strategia di gioco. Il giorno dopo è stato replicato il match con i russi che hanno però schierato giocatori diversi.

Nella seconda giornata di calcio a Dolgoprudniy la NIS non riesce a ripetere la vittoria del primo giorno. 4-1 il risultato finale (con gol di Mauro Bonomelli che ribadisce a rete una traversa colpita da Gabriele Riva) a favore del Phystech Football Club che con più freschezza nelle gambe e giocatori semi-professionisti si impone sui sindaci un po’ sottotono dove le fatiche della giornata già vissuta in campo si sono fatte sentire. L’Italia torna comunque a casa con una sconfitta onorevole e un bagaglio importante di esperienze.

"Bellissima esperienza - racconta il primo cittadino di Costa Imagna Umberto Mazzoleni -: abbiamo vissuto la città di Mosca per 6 giorni, condiviso i momenti di sport, viaggi su e giù per le bellissime stazioni del metro di Mosca, la City con i sui moderni grattacieli, la Piazza Rossa, Gorky Park, la Chiesa di Cristo Salvatore, la visita al Cremlino, la cattedrale di San Basilio. Città "gigantesca" in tutto, dalle dimensioni, alla popolazione, dalle strade alle piazze. A coronamento della bellissima vacanza la Cena sul Battello sulla Moscova, attraversando il centro di Mosca".

"La grande famiglia NIS - prosegue Mazzoleni - ci ha fatto vivere bellissimi momenti, grazie alla perfetta organizzazione e alla grandissima ospitalità degli amici russi. Abbiamo trovato una città, Mosca, moderna, bellissima, molto ordinata, pulitissima, ben organizzata con una rete di trasporto pubblico capillare e puntuale. Moscoviti molto disponibili e cordiali. Una città in cui si è scritta la storia mondiale degli ultimi 120 anni, dalla prima guerra mondiale, alla rivoluzione d'ottobre, al periodo post bellico della I Guerra Mondiale, alla II Guerra Mondiale, fino alla guerra fredda e alla Perestroika. Da li l'avvento di Putin e il rilancio dell'immagine della Russia  a superpotenza mondiale e di Mosca a città moderna".

Ultime Notizie

X
X
linkcross