Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Da Regione 1,7 miliardi di euro alla Sanità, ma l'ospedale di San Giovanni manca all'appello

Regione Lombardia ha erogato 1,7 miliardi per il potenziamento delle strutture ospedaliere e territoriali di Regione Lombardia. Nell'elenco, però, c'è un grande assente: l'Ospedale di San Giovanni Bianco. Una notizia che ha generato malcontento fra cittadini e amministratori della Valle Brembana.
30 Dicembre 2021

Il piano investimenti deliberato dalla Giunta di Regione Lombardia su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti prevede 1 miliardo e 694 milioni di euro per il potenziamento delle strutture ospedaliere e territoriali di Regione Lombardia. Si tratta di interventi che seguono un’approfondita ricognizione operata dalla Direzione Generale Welfare sul territorio, in risposta alle richieste dei responsabili delle strutture e con l’obiettivo di offrire risposte sempre più puntuali ai cittadini.

Tra questi per la Bergamasca fanno capolino 50 milioni di euro per l'Ospedale di Alzano Lombardo e 1,5 milioni per il POT di Calcinate. Nell'elenco, però, c'è un grande assente: l'Ospedale di San Giovanni Bianco, oggetto ormai da diverso tempo di un significativo depotenziamento che ha visto la rimozione di alcuni servizi fondamentali per la Valle Brembana e chi vi abita. Una battaglia lunga anni e che negli ultimi tempi ha ripreso vigore grazie alle iniziative di istituzioni e cittadini, come la manifestazione a San Giovanni Bianco dello scorso agosto, che ha visto la presenza di numerosi sindaci brembani.

La notizia dell'esclusione del presidio vallare dai fondi regionali ha generato malcontento non soltanto fra i residenti, ma anche fra gli amministratori. “Credo che Regione Lombardia abbia stanziato fondi per gli Ospedali per i quali sono state presentate specifiche richieste di finanziamento per il loro potenziamento e sviluppo – sono le parole di Vittorio Milesi, vicesindaco di San Pellegrino Terme – In questa direzione si conferma ancora una volta la forte attenzione che l'Asst di Seriate riserva ai propri Ospedali a fronte del completo disinteresse dell'Asst Papa Giovanni per il Presidio Ospedaliero di San Giovanni Bianco. Un risultato che è purtroppo anche la triste conseguenza dell'insufficiente attenzione che la Comunità Montana e i Sindaci della Valle Brembana riservano alla situazione dell'Ospedale Brembano che non può essere, come oggi, soltanto episodica e di facciata. Le conseguenze di questo disinteresse sono purtroppo pagate pesantemente dalla gente della Valle ed in particolare da coloro che vivono condizioni di maggiore fragilità e debolezza”.

Della stessa linea di pensiero anche Carmelo Goglio, sindaco di Olmo al Brembo e in più occasioni compagno di battaglie per salvare il presidio insieme al collega Milesi. “Certamente è una grossa delusione e non saprei come altro definirla. Siamo stati cancellati dalla mappa della Sanità Lombarda. Credo che grossa parte possa essere, purtroppo, il risultato magari di una scarsa attenzione in particolare di noi amministratori e della Comunità Montana, dove troppo spesso si sono aperti e chiusi tavoli con trattative o presunte tali probabilmente buone soltanto a dare un'immagine di impegno, mai profuso fino in fondo – commenta Goglio –. Per cui credo che, in primis, questa debolezza sia da cercare al nostro interno. Purtroppo tutto questo si andrà a scaricare sulla nostra valle, sulla nostra gente, su chi è più indifeso e più ne ha bisogno. Ci si accorgerà di cosa significa perdere l'ospedale, che versa in un declino ormai evidente al di là di tutte le dichiarazioni di facciata alle quali assistiamo ormai da un ventennio. Un declino ormai segnato che il territorio non mi sembra abbia capito e gli amministratori tanto meno. Se Asst Bergamo abbia richiesto un potenziamento o presentato un progetto poi bocciato, questo non lo so. Ma il sentore è che, visto che l'intenzione non c'era nemmeno prima, probabilmente non vi è nemmeno ora la volontà di salvare un presidio con il minimo indispensabile per zone svantaggiate come le nostre e disagiate anche dal punto di vista logistico. Quello che provo è un sentimento molto amareggiato”.

“Siamo dispiaciuti che non ci siano risorse per l'Asst Bergamo Papa Giovanni XXIII, di cui fa parte San Giovanni Bianco – aggiunge Jonathan Lobati, presidente della Comunità Montana Valle Brembana –. Ora aspettiamo che Regione integri con dei fondi dedicati anche per questa struttura. Ricordiamo che la Lombardia è una Regione unica e non ci devono essere differenziazioni tra Province e soprattutto tra zone della Provincia”. Una delusione palpabile, che dilaga anche fra i cittadini della Valle Brembana, che hanno affidato a Facebook amareggiati pensieri. “Mi sento schifato da una politica dove al primo posto si mette altro e non la salute – si legge sulla pagina “Salviamo il nostro ospedale di San Giovanni Bianco" – Mi sento schifato di essere rappresentato da persone che decidono cosa fare della sanità vantandosi, perché in primo piano si mette la sicurezza (se non c'è sicurezza chiudiamo), forse sarebbe meglio investire. Abbiamo aspettato troppo, la politica ha fatto la sua scelta (adesso Ospedale di Comunità), quanti posti di degenza resteranno, che servizi erogherà? Eravamo per le cure basi un'eccellenza, anche il trauma era un'eccellenza, avevamo un bellissimo centro nascite: adesso cosa abbiamo?”.

Rispondi a Luciano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti:
  1. Presidente Fontana vice Moratti e tutti dirigenti ASST DEL PAPA GIOVANNI VERGOGNATEVI ....
    Cercano di MANDARE i pazienti in altre cliniche pur di screditare l'OSPEDALE DI SAN. GIOVANNI BIANCO NONOSTANTE IL PAPA GIOVANNI SIA SATURO E BISOGNA ASPETTARE MESI PER VISITE .CON I SOLDI CHE ARRIVANO SI PENSA ALL'8 TORRE PENSATE A FAR FUNZIONARE QUELLI CHE CI SONO ,PENSATE UN PO' ANCHE ALLA SANITA PER I CITTADINI DELLA VALLE BREMBANA

  2. Posso capire al Sud ma in Lombardia che si facciano simili differenzizzioni.....e poi per la bergamasca..... Ah, già, c'è la Moratti.....😬

  3. Posso capire al Sud ma in Lombardia che si facciano simili differenzizzioni.....e poi per la bergamasca..... Ah, già, c'è la Moratti.....😬

Ultime Notizie

X
X
linkcross