Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Davide Astori, 190 atleti morti per la stessa patologia

La patologia che ha colpito l'ex capitano della Fiorentina Davide Astori il 4 marzo scorso ha causato 190 decessi fra gli atleti in 35 anni.
24 Gennaio 2019

Secondo uno studio dell'Università di Padova, la patologia che ha colpito l'ex capitano della Fiorentina Davide Astori il 4 marzo scorso ha causato 190 decessi fra gli atleti in 35 anni.

Stiamo parlando della cardiomiopatia aritmogena, disturbo che ha colpito il calciatore professionista originario di San Pellegrino Terme scomparso improvvisamente lo scorso 4 marzo in una camera di un albergo ad Udine, dove alloggiava con i compagni in vista della partita contro l'Udinese.  

Secondo una proiezione riportata da uno studio dedicato alle morte improvvisa condotto dall'Università di Padova in collaborazione con Regione Veneto tra il 1980 e il 2015 in Italia sono deceduti 190 atleti a causa della cardiomiopatia aritmogena. 

Su un totale di 700 atleti sotto i 40 anni, deceduti in questo stesso periodo per morte cardiaca improvvisa - si legge su QN, che cita lo studio - , la cardiomiopatia aritmogena ha inciso per il 27%, una frequenza cinque volte superiore se confrontata con chi soffre della stessa patologia ma non pratica sport a livello agonistico.

Lo studio è cominciato negli anni '70 e per ogni caso studiato è stata effettuata un'autopsia. A partecipare alla ricerca anche il prof. Domenico Corrado, lo stesso incaricato dalla procura di Firenze per la consulenza sulla morte di Davide Astori

Ultime Notizie

X
X
linkcross