Dopo 5 anni, la prima vittoria dei ragazzi del Baskin di S.Omobono: “Ci basta divertirci”

Il 26 febbraio 2023 rimarrà una data storica negli archivi della Valle Imagna, e soprattutto per i giocatori della squadra di Baskin che, con un vantaggio di 22 punti, ha […]
27 Febbraio 2023

Il 26 febbraio 2023 rimarrà una data storica negli archivi della Valle Imagna, e soprattutto per i giocatori della squadra di Baskin che, con un vantaggio di 22 punti, ha portato a casa la prima vittoria della sua storia. La squadra, che domenica 26 febbraio ha giocato in casa nel Palazzetto dello Sport di Sant’Omobono Terme, ha superato i rivali del Baskin Bergamo Blu per 88 a 66.

Il Baskin, per chi ancora non lo conoscesse, è Basket integrato, un nuovo sport “inventato” dai genitori di ragazzi con disabilità di Cremona. Il gioco, rispetto al classico Basket, prevede l’aggiunta di due canestri laterali dove tirano i ragazzi con maggiore disabilità, chiamati “pivot”. In campo possiamo vedere all’opera veri e propri cestisti. In Valle Imagna solo 5 anni fa è nata la prima squadra, grazie alla volontà e all’entusiasmo delle famiglie riunite nell’Associazione Dorainpoi.

Ora, soprattutto in quest’ultimo anno, la squadra ha visto numerosi nuovi ingressi, fra le quali persone che si divertono facendo volontariato. “Per noi genitori di persone con disabilità è già una conquista avere dato alla squadra una continuità nel tempo; non è facile trovare luoghi e tempi di aggregazione che siano accessibili ai nostri figli e, al contempo, di svago vero. Siamo sempre stati felici anche di perdere. D’altronde abbiamo nel girone delle squadre super forti, che possono contare su bacini di utenza più grandi della nostra Valle e con una cultura sportiva che ha anche il basket nella rosa delle scelte offerte ai ragazzi. Per noi è, invece, tutto nuovo. L’importante è partecipare e divertirsi, diciamo sempre. Però anche vincere è bello e funziona come carburante per gli atleti, che rinnovano così il loro entusiasmo, come dice sempre il nostro allenatore Cristian Zanardi.”, ci racconta mamma Francesca Cicolari.

La bella sensazione che nasce da queste parole è proprio il senso di comunità e unità che nasce da questo sport, trasformando le difficoltà in gioia condivisa fra chi gioca, chi allena e chi sostiene con il tifo.

Il capitano della squadra di Baskin valdimagnina, il giovanissimo Leonardo Cassotti,commenta così la data storica: “Penso che questa vittoria sia tutto sommato una vittoria meritata, data dal grande impegno da parte della squadra nella partecipazione attiva degli allenamenti e di non essersi mai demoralizzati nelle numerose sconfitte. La vittoria di ieri è stata personalmente un bel momento in cui ci siamo sentiti ancora più uniti come squadra ed è stato gratificante anche vedere la soddisfazione negli occhi di tutti.”

Dove si gioca con il cuore e con passione nascono legami, e dove si creano relazioni fra pari e fra le famiglie nascono sempre nuove occasioni. Da quest’anno la squadra è entrata a fare parte dell’Accademia Sport Imagna, l’unità fra diverse pratiche sportive sul territorio, ed il suo presidente Nicola Cortinovis, con un semplice messaggio dopo la presenza alla partita, considerata dalla squadra un portafortuna, ha condiviso con essa la gioia di questa giornata:“Mi avete veramente emozionato questa mattina…È stato bello venire a vedervi…Avanti così!.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross