Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Due fiocchi azzurri al Papa Giovanni: Serina ritrova la gioia con i gemellini Davide e Diego

I due bambini, nati all'Ospedale Papa Giovanni, possono diventare una luce per il piccolo paese brembano
26 Marzo 2020

In un momento difficile, una buona notizia arriva proprio dall’Ospedale Papa Giovanni. Qui sono infatti appena nati Davide e Diego, due gemellini i cui genitori, Veronica e Marco, vengono da Serina. Così, mentre nell’ospedale il personale lotta per fronteggiare la situazione drammatica, ecco una scintilla di speranza per la Val Brembana e per tutta Bergamo, il segnale indiscutibile che la vita continua e va avanti, anche nei contesti più difficili.

“Per la nostra piccola comunità” spiega Veronica a L’Eco di Bergamo “l’arrivo di due bimbi, in questo periodo così duro, è uno spiraglio di luce. Partorire con un taglio cesareo in questo momento non è stato semplice, ci sono state ansie e timori che tre anni fa, quando ho dato alla luce la nostra primogenita Matilde, di certo non avevo”.

“Medici, ostetriche e infermieri mi hanno assistito senza mai togliersi la mascherina, bardati con tutti i dispositivi di sicurezza. E mi sono sentita al sicuro.” dice Veronica, raccontando della sensazione di protezione che l’ospedale le ha dato e del rientro a casa. “Non usciamo. Siamo a casa ed evitiamo qualsiasi contatto con l’esterno. Purtroppo, appena rientrati, mio marito ha iniziato ad ammalarsi, con febbriciattola e mal di gola”.

Una situazione non facile, che ha costretto la famiglia ad isolare il padre, che così non poteva nemmeno vedere i neonati figli. “Per fortuna Marco ora sta meglio, abbiamo capito che era solo una un’influenza e si prenderà qualche settimana di ferie dal lavoro”.

La nascita di Davide e Diego rende felice anche il primo cittadino di Serina, Giorgio Cavagna. “Finalmente una bella notizia in questo periodo di angoscia. Fino a due anni fa potevamo contare su una ventina di nuovi nati all’anno, mentre nel 2019 all’anagrafe sono stati iscritti solo nove bambini: per la prima volta siamo scesi sotto la doppia cifra, un triste primato. Nel 2020, con i gemellini Davide e Diego, siamo già a quattro: speriamo che la curva continui a salire”.

 Fonte Immagine: L'Eco di Bergamo

Ultime Notizie

X
X
linkcross