Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Elezioni amministrative in sicurezza con ATS Bergamo

L’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo è in prima linea a fianco dei 38 Comuni interessati dalle prossime elezioni amministrative in programma nelle giornate del 3 e 4 ottobre
28 Settembre 2021

L’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo è in prima linea a fianco dei 38 Comuni  interessati dalle prossime elezioni amministrative in programma nelle giornate del 3 e 4 ottobre, con eventuale ballottaggio il 17 e 18 ottobre. 

Nel solco di quanto fatto lo scorso anno per la tornata elettorale di settembre, abbiamo predisposto per tutti i comuni interessati indicazioni per la gestione in sicurezza delle operazioni elettorali e, in particolare, delle operazioni di voto domiciliare e nelle RSA – spiega la dottoressa Lucia Antonioli, direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione di ATS Bergamo – Soprattutto per il voto dei soggetti in isolamento domiciliare perché Covid positivi o in quarantena (perché contatti di caso Covid positivo) ovvero perché rientrano da paesi per i quali è obbligatoria la quarantena, abbiamo realizzato per i componenti del seggio speciale un video che affronta i temi della vestizione/svestizione e dell’utilizzo corretto dei dispositivi di protezione individuale da usare nella raccolta del voto nelle abitazioni e nelle RSA”. 

 

Inoltre è stata organizzata una call alla quale sono stati invitati tutti i comuni interessati dalle elezioni: ATS Bergamo ha esplicitato le indicazioni già trasmesse in precedenza e finalizzate a garantire la massima sicurezza rispetto alla trasmissione del Covid, soprattutto per i componenti del seggio speciale. Gli esperti di ATS Bergamo hanno poi riscontrato le domande dei partecipanti che erano sia amministratori comunali sia componenti di seggio speciale (ogni comune deve istituire un seggio speciale se ha richieste di voto domiciliare/RSA). 

“ATS Bergamo – conclude la dottoressa Antonioli – ha fornito a tutte le amministrazioni coinvolte numeri telefonici dedicati per verificare se le richieste di voto a domicilio corrispondono effettivamente a soggetti in quarantena. Abbiamo trovato amministratori attenti e già preparati grazie alla precedente esperienza del 2020”. 

Ultime Notizie

X
X
linkcross