Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Fase 2, anche SAB dimezzerà i posti sui bus extraurbani: si pensa alle prenotazioni

Con l'arrivo della fase 2, anche i mezzi di trasporto pubblici dovranno fare i conti con distanze di sicurezza e numero di utenti in graduale aumento. Sab potrebbe dimezzare i posti, si studia la possibilità dei posti su prenotazione.
30 Aprile 2020

Con l'arrivo della fase 2, anche i mezzi di trasporto pubblici dovranno fare i conti con distanze di sicurezza e numero di utenti in graduale aumento. Una realtà che tocca particolarmente Valle Brembana e Imagna è ovviamente Sab, l'azienda di trasporti del gruppo Arriva che con i suoi caratteristici pullman blu collega i nostri territori con il nostro capoluogo di Provincia, Bergamo. Per poter permettere la corretta distanza di sicurezza fra chi usufruisce dei servizi, l'azienda sta operando per il dimezzamento dei posti a sedere negli autobus extraurbani.

A dichiararlo è Roberto Salerno, direttore dell'esercizio, nonostante la situazione non sia ancora chiara. Dei pullman blu ce ne sono due tipi, quelli da 12 metri con 48 posti e da 18 metri con 60 posti: secondo le disposizioni, dovrebbero diventare la metà, escludendo di conseguenza anche le persone in piedi che facevano raggiungere ai mezzi anche una capienza fino a 130 persone.

Ecco, decreto alla mano, di spazi per posti in piedi non ne vedo granché – ha aggiunto Salerno, intervistato da L'Eco di Bergamoi soli disponibili sarebbero quelli nella zona delle carrozzine”. Ma allora, come fare per far sì che tutti possano usufruire correttamente del servizio? L'azienda sta studiando la possibilità di introdurre per i suoi viaggi anche posti su prenotazione: “Potrebbe essere una possibilità – ha precisato il direttore – magari non subito e solo in determinate fasce orarie: corse dirette con posti riservati alla partenza”.

Nonostante i bus extraurbani, a differenza di Atb, siano avvantaggiati in un certo senso per la maggiore distanza fra le fermate, i problemi si fanno sentire ugualmente, in particolare per quanto riguarda le segnalazioni a terra sul distanziamento. Nei prossimi giorni, difatti, verranno posizionati a bordo degli adesivi che indicheranno chiaramente i posti dove ci si potrà sedere: su una fila di 4, ad essere interdetti saranno 2, mentre sulle singole file la questione è ancora in via di definizione, ma potrebbe essere alternata.

Poi, c'è la questione delicata degli autisti, che già devono pensare a guidare, calcolare se è salito il numero massimo di persone ammissibile potrebbe rivelarsi davvero difficile” ha aggiunto Salerno. Ci si dovrà, dunque, affidare anche al buon senso degli utenti. “Non è nemmeno semplice dire ai passeggeri di rimanere giù – ha concluso – Lunedì torneremo al servizio non scolastico, ben più intenso dell'attuale (dall'inizio della quarantena, Sab ha disposto gli orari non scolastici, ndr). Quindi più corse, che ci riserviamo di aumentare se riscontrassimo un afflusso eccessivo di passeggeri in alcune fasce orarie. Per settembre le cose potrebbero cambiare, contiamo in meglio”.

Ultime Notizie

Parco Le Cornelle: nuovi cuccioli di Ibis Eremita, Pinguino di Humboldt e Suricati

La bella stagione ha portato al Parco Faunistico Le Cornelle grandi novità: tre coppie di Ibis Eremita hanno visto nuove nascite per un totale di quattro pulcini. Ma non è tutto, tra i nuovi arrivati ci sono anche un piccolo di Pinguino di Humboldt e cinque cuccioli di Suricati. Via al contest sulla pagina Facebook del Parco per la scelta del nome!

X
X
linkcross