Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Fuipiano Imagna, ecco il nuovo pulmino (non solo per la scuola)

Recentemente il Comune di Fuipiano Imagna ha acquistato un pulmino adibito al trasporto gratuito degli alunni della scuola materna e dell’obbligo, compresi insegnanti e accompagnatori vari. Per particolari momenti sociali, il Comune renderà disponibile il servizio scuolabus per tutti i cittadini, al di fuori del contesto scolastico.
2 Aprile 2022

Recentemente il Comune di Fuipiano Imagna ha acquistato un pulmino adibito al trasporto gratuito degli alunni della scuola materna e dell’obbligo, compresi insegnanti e accompagnatori vari. Per particolari momenti sociali, il Comune renderà disponibile il servizio scuolabus per tutti i cittadini, al di fuori quindi del solo contesto scolastico.

Il mezzo ha una capienza di 16 posti oltre al conducente ed è dotato di un sollevatore elettroidraulico per il trasporto di persone disabili in carrozzina, si tratta di un’iniziativa sociale oltreché legata al trasporto scolastico.

Abbiamo realizzato il sogno di bambini e adulti per soddisfare il loro bisogno di servizi alla persona” dichiara il sindaco Luigi Eléna, che prosegue: “Si trattava di sostituire lo scuolabus oramai datato che era in funzione da diversi anni, al tempo stesso di cogliere l’occasione per soddisfare sia gli alunni sia i cittadini in ordine al trasporto più sicuro, al passo con i tempi ed allargato ai fruitori. Da questo problema è nata l’idea nel nostro gruppo di maggioranza che insieme pensa, decide ed opera per il bene comune del territorio e della sua Comunità.

Il sindaco spiega poi che le principali difficoltà riscontrate prima di poter concretizzare il progetto sono state l’assolvere e l’adempiere a tutte le pratiche burocratiche e aggiunge: “Per un Comune come il nostro che ha bisogno di collegamenti stradali onde poter essere vicino i centri che offrono servizi alla persona, era necessario trovare un mezzo idoneo per mettere i cittadini in condizioni di poterne usufruire.

Risolvere il problema dei collegamenti stradali - prosegue - significa generare e garantire vita stabile nei nostri paesi montani anche per altre attività lavorative ed economiche e, in tal modo, si evita lo spopolamento che genererebbe problemi ad esempio di presidio-sentinella idrogeologico, anche per i Comuni ai piedi della Valle Imagna.

Infine conclude: “Urge inoltre da parte dell’istituzioni governative garantire i LEP, ovvero i livelli essenziali di prestazioni ed adottare un sistema fiscale agevolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross