Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Green Pass a 6 mesi, FFP2 sui mezzi e terza dose anticipata: le proposte del nuovo decreto

Si è conclusa la Cabina di Regia, durante la quale sono emersi alcuni punti che potrebbero essere approvati nel nuovo decreto, previsto in serata.
23 Dicembre 2021

È terminata la Cabina di Regia presieduta dal Presidente del Consiglio Mario Draghi. Durante il vertice si è discusso delle nuove strette che coinvolgeranno l'Italia come conseguenza della nuova ondata di contagi dovuta al diffondersi della variante Omicron. In attesa del Consiglio dei Ministri, previsto per le 17, che darà il via libera al decreto, ecco tutti i punti emersi nella riunione che potrebbero essere approvati nel nuovo decreto.

Durata del Green Pass

A partire dal 1° febbraio 2022 la durata del Green Pass potrebbe venire ridotta dai 9 mesi attuali a 6 mesi. Inoltre, il Ministro della Salute Roberto Speranza firmerà un'ordinanza che accorcerà ulteriormente il periodo fra la seconda e la terza dose, ridotto da 5 a 4 mesi. Su questo argomento verrà eseguito un approfondimento tecnico.

Obbligo mascherine all'aperto e FFP2

Se l'obbligo di mascherine all'aperto in tutta Italia (anche in zona bianca) era quasi certo, il Governo ha deciso di introdurre un'ulteriore misura. All'interno di cinema, teatri, musei, stadio (per eventi sportivi) e sui mezzi di trasporto sia a lunga percorrenza che pubblici locali potrebbe diventare obbligatorio indossare una mascherina FFP2. In questi contesti, dunque, le classiche mascherine chirurgiche non saranno più accettate (mentre all'aperto sì). Il Governo starebbe però valutando l'introduzione di prezzi calmierati per questa tipologia di mascherine, in particolare per gli studenti.

“Super” Green Pass anche al banco

Fino al 31 gennaio potrebbe venire esteso l'obbligo di “super” Green Pass (ovvero quello valido solamente per chi è vaccinato oppure guarito) alla ristorazione al chiuso e al banco, compresi bar. Con molta probabilità, inoltre, verrà introdotto obbligatoriamente per l'ingresso a museo, sale bingo, palestre e piscine. Inoltre sarà vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso, in cinema, teatri ed eventi sportivi.

Divieto di feste all'aperto

Fino al 31 gennaio vietati tutti gli eventi e le feste all'aperto che implichino assembramenti.

Regole per ingressi in Rsa e discoteche

A differenza di quanto si diceva nei giorni scorsi, per entrare in Rsa e discoteche potrebbe diventare obbligatorio avere effettuato tre dosi di vaccino, oppure due dosi e un tampone negativo.

Ci sono, inoltre, alcune restrizioni valutate nel Consiglio dei Ministri ma non ancora confermate. Una riguarda gli impianti da sci, per i quali si sta valutando la possibilità di estendere l'accesso soltanto con green pass “rafforzato”. Per i viaggi all'estero, invece, si sta valutando la possibilità di effettuare tamponi a campione al momento dell'ingresso in Italia. In caso di positività, la persona dovrebbe restare in isolamento fiduciario per 10 giorni in un Covid Hotel. È al vaglio del Governo anche l'introduzione del vaccino obbligatorio per tutta la Pubblica Amministrazione, secondo quanto affermano alcune fonti. Infine, il tema scuola: per consentire un rientro in classi in sicurezza dopo le vacanze, potrebbe essere attuato uno screening straordinario di tutti gli studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross