Dalla Regione 500 euro alle famiglie lombarde in difficoltà, domande dal 13 al 20 aprile

Redazione 08/04/2021 20 commenti

Regione Lombardia, considerato il perdurare dell’emergenza sanitaria e le conseguenti misure restrittive di contrasto alla diffusione del virus, ha approvato un nuovo bando denominato “Fondo Protezione Famiglia Emergenza Covid-19” (DGR n.4469/2021), con un intervento straordinario in favore delle famiglie con figli minori.  

Il dottor Giuseppe Matozzo, direttore sociosanitario di ATS di Bergamo precisa che “l’obiettivo dell’intervento è il sostegno alle famiglie con figli minori in situazione di particolare criticità a seguito dell’emergenza COVID-19. In particolare, l’erogazione di contributi in denaro è finalizzata a compensare l’impatto economico derivante dall’emergenza sanitaria sul reddito familiare, ad integrazione delle misure ordinarie ed emergenziali di sostegno al reddito adottate a livello nazionale”. 

Inoltre, aggiunge il dottor Matozzo, “le risorse disponibili per l’attuazione della misura sono pari a complessivi euro 32.400.000, assegnati alle otto ATS lombarde che hanno il compito di trasferire le risorse agli Ambiti territoriali responsabili dell’istruttoria e della liquidazione”.  

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Destinatari dell’agevolazione sono i nuclei familiari nei quali il soggetto che presenta la domanda sia in possesso dei requisiti definiti dal provvedimento regionale:  

  • residenza in Lombardia;  
  • appartenenza a nucleo familiare composto almeno da un adulto e un minore di 18 anni (17 anni e 364 giorni) a carico e residente nel proprio nucleo familiare;  
  • ISEE in corso di validità 2021 del nucleo familiare di appartenenza minore o uguale a 30.000,00 euro;  
  • riduzione dell’intensità lavorativa comprovata (es: fruizione di forme di sostegno al reddito, ammortizzatori sociali o disoccupazione intervenuta a partire dal 31 gennaio 2020 e presenti al momento dell’invio della domanda…). 

Tutti i requisiti previsti per l’accesso dei nuclei familiari al beneficio, incluso quello relativo alla riduzione dell’intensità lavorativa, devono sussistere in capo al componente del nucleo familiare che presenta la domanda.  Il contributo economico concesso, pari a 500 euro una tantum quale contributo a fondo perduto a sostegno del nucleo famigliare del richiedente, può essere incrementato, su richiesta dello stesso richiedente, di una quota ulteriore sulla base del valore assunto dal Fattore Famiglia Lombardo (FFL).  

Le domande potranno essere presentate dai cittadini residenti nella provincia di Bergamo dalle ore 10.00 del 13 aprile 2021 fino alle ore 12.00 del 20 aprile 2021 esclusivamente online attraverso il sistema www.bandi.servizirl.it seguendo le istruzioni presenti sul sito.  

La procedura è di tipo valutativo a sportello, in base all’ordine cronologico di protocollazione delle domande presentate attraverso la piattaforma regionale Bandi online, sino ad esaurimento delle risorse disponibili. L'assegnazione del contributo è pertanto subordinata alla disponibilità del fondo al momento della richiesta.  

La verifica di ammissibilità delle domande prevede una pre-istruttoria effettuata da Regione Lombardia con l’ausilio di controlli automatizzati incrociando banche dati in possesso della Pubblica Amministrazione (INPS e Agenzia delle Entrate), finalizzata alla verifica dei seguenti aspetti: valore ISEE; composizione nucleo familiare; residenza contenuta nell’ISEE; requisiti relativi alla riduzione dell’intensità lavorativa.

La domande, che avranno superato la fase pre-istruttoria, verranno rilasciate agli Ambiti territoriali di competenza per residenza del richiedente, i quali provvederanno al completamento della fase istruttoria, all’ammissione ed alla liquidazione o non ammissione dandone comunicazione attraverso il sistema informatico Bandi Online all’interessato, che riceverà dal sistema una comunicazione a riguardo. Entro 15 giorni dalla data di validazione della domanda l’Ambito competente liquida il contributo al beneficiario in un’unica soluzione attraverso bonifico al conto corrente indicato in fase di presentazione della domanda. A seguito della concessione del contributo non sono previsti ulteriori adempimenti a carico del richiedente. 

Le Agenzie di Tutela della Salute Lombarde (ATS) hanno il compito di coordinamento e supporto agli Ambiti territoriali, di trasferimento delle risorse agli stessi e di monitoraggio dell’avanzamento della misura aggiornando costantemente la Direzione Generale competente.  Tutte le indicazioni di dettaglio utili alla presentazione della domanda sono reperibili sui siti istituzionali di Regione Lombardia: www.bandi.servizirl.it e al seguente link. 

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Milella 24/08/2021

Anche io ancora in fase 5

Loretta 24/08/2021

Anche io, domanda ammessa e finanziata ma io non vedo soldi su c c

Aida 17/08/2021

Domanda Ammessa e Finanziata cosa vuol dire?.... non riesco a vedere se stata mandato il pagamento.....

Amina 07/08/2021

Anch'io appena controllato pre-istruttoria fase 5

Ilaria 03/08/2021

Ad oggi 3 agosto... ancora in fase di pre-istruttori 5.... allucinante!!!

Alessandro 01/08/2021

Oggi 01 agosto ho visto che è uscita la voce DOMANDA AMMESSA ma non riesco a trovare una data di arrivo ipotetico dei soldi....

Michela 10/07/2021

... Io sono in fase pre istruttoria 5 da più di un mese... Non si sa nulla di nuovo?...

Valeria 28/06/2021

Io ero in fase 5, ora c’è scritto ISTRUTTORIA…. Bho

vincenzo 19/06/2021

mi vergogno di essere Italiano 4 mesi di attesa per avere sti 500 euro di merda ma tenetevi tutto è compratevi della Buona medicina per l anima se esiste

elena 14/06/2021

anch'io fase 5....

Lara 14/06/2021

Massimiliano grazie !! in pratica ci vorranno ancora mesi ....

Massimiliano 10/06/2021

Di seguito la risposta di Regione Lombardia: Le istruttorie non sono ancora terminate. E’ ancora in corso la fase dei controlli preliminari. Come previsto dall’avviso Protezione famiglia (al punto C3.b), a chiusura della finestra di adesione di competenza, Regione Lombardia effettua una preistruttoria sulle domande. Terminata tale fase, le domande sono trasmesse telematicamente all’ente competente responsabile dell’istruttoria (comune capofila dell’Ambito Territoriale o altro ente delegato) in base alla residenza anagrafica del soggetto richiedente. Da qui poi partono i tempi per l’istruttoria vera e propria (circa 20 giorni salvo interruzione dei termini per approfondimenti istruttori) e infine le tempistiche (15 giorni dalla validazione) per la liquidazione del contributo, se dovuto. I termini sono ordinatori. Può seguire l’evoluzione della sua domanda nella sua area personale in Bandi on line, sezione “Tutte le domande”. Se la trova con il pallino rosso, non si preoccupi, vuol dire solo che lei non può più modificarla. In ogni caso, l’esito finale dell’istruttoria, positivo o negativo che sia, le verrà comunicato tramite mail automatica all’indirizzo indicato in fase di adesione.

Aida 09/06/2021

Idem anch'io fase 5.....

Lara 07/06/2021

ma soprattutto ... QUANTE FASI DI PREISTRUTTORIA CI SONO ???? anche io fase 5 ....

Silvia 07/06/2021

Io ho fatto domanda il 13 aprile ad oggi è ancora alla fase preistruttoria 5 qualcuno sa quanto tempo c'è d'attesa x domanda accolta?

Mica chelaru 06/06/2021

L'anno scorso a inizio maggio ho fatto la domanda Pacchetto famiglia covid la domanda e stata accettata e finanziata però i 500 euro gli ho ricevuti al inizio mese di ottobre

Giorgia 04/06/2021

anche io fase 5....bah....

Sonia 03/06/2021

Io sono alla fase 5, mi chiedo quante ce ne siano ancora...

Alessandro 01/06/2021

Anche io stessa situazione, fermo alla fase 4. Qualcuno sa quando e come procede?

Manuela 31/05/2021

Buongiorno ho presentato la domanda entro il 26 aprile come termine per la mia provincia. Al momento sono alla fase pre istruttoria 4. Quanto dura ancora la fase pre?

Lascia un commento





Settembre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

   




Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph