Incendio Papa Giovanni: slitta l'autopsia della ragazza morta, insediata commissione Ats

Redazione 21/08/2019 0 commenti

Si è insediata ufficialmente ieri, martedì 20 agosto, la commissione di Ats Bergamo richiesta da Regione Lombardia in ordine agli eventi del 13 agosto all’ospedale Papa Giovanni XXIII. Coordinata da Carlo Alberto Tersalvi, direttore sanitario dell’Agenzia di Tutela della Salute, è composta da:

  • Pietro Imbrogno (Direttore Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria e Direttore Struttura complessa Igiene e Sanità Pubblica, Salute-Ambiente Ats Bergamo)
  • Andreina Pangallo (Direttore Struttura complessa Autorizzazione, Accreditamento e Controlli Area Sanitaria Ats Bergamo)
  • Giuseppina Zottola (Responsabile Struttura semplice Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro Ats Bergamo)
  • Antonella Regonesi (Direzione Struttura semplice Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro Ats Bergamo)
  • Monica Brembilla (Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria Ats Bergamo)
  • Massimo Totaro (Dirigente delle professioni sanitarie in staff alla Direzione generale Ats Bergamo). 

L’organismo avrà tre compiti:

  • la verifica dell’organizzazione aziendale del Papa Giovanni XXIII per la gestione delle emergenze
  • la verifica del mantenimento dei requisiti autorizzativi e di accreditamento, sia strutturali e tecnologici generali, che requisiti generali e specifici inerenti la dotazione organica per le UUOO di Psichiatria
  • la verifica della corretta gestione clinico assistenziale del paziente.

Nella delibera di istituzione della commissione sono peraltro previste, in caso di necessità, la possibilità di integrarne gli scopi e la possibilità di ampliarne la composizione con figure specialistiche. La commissione nei prossimi giorni inizierà l’esame della documentazione già trasmessa dall’ASST Papa Giovanni XXIII ed eventualmente richiederà integrazioni. Alla riunione di insediamento di ieri ha preso parte Marco Salmoiraghi, direttore vicario della DG Welfare di Regione Lombardia.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Nel frattempo anche il secondo piano della Torre 7 è tornato alla normalità: tutti i degenti - che a causa del rogo del 13 agosto sono stati spostati in altri reparti - sono rientrati nelle loro stanze, nei reparti di Oncologia e Nefrologia. Come scrive oggi L'Eco di Bergamo, inoltre, su richiesta dell'anatomopatologo, il dottor Antonio Osculati dell'Università di Varese, l'autopsia sul corpo della 19enne che ha perso la vita in seguito all'incendio del 13 agosto è slittata a domani, giovedì 22 agosto

L'esame servirà a fare maggiore chiarezza sulle cause - ustione e intossicazione da fuomo - e i tempi del decesso. In questo modo sarà possibile ricostruire meglio le dinamiche e capire se un intervento ancora più tempestivo del personale avrebbe potuto o meno salvare la vita alla giovane ricoverata nel reparto di Psichiatria.

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Febbraio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28







Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph