Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Incidente sul lavoro fatale in Città Alta, Luigi Gritti di Almenno S.S. muore a 57 anni

L'uomo, 57 anni di Almenno San Salvatore, si trovava verso le 16 in via San Lorenzo, in Città Alta, quando è caduto da un lucernario largo un metro e mezzo.
1 Febbraio 2022

Incidente sul lavoro nella giornata di ieri, lunedì 31 gennaio, che è costato la vita a Luigi Gritti – conosciuto da tutti come “Gigi”. L'uomo, 57 anni di Almenno San Salvatore, si trovava verso le 16 in via San Lorenzo, in Città Alta, quando è caduto da un lucernario largo un metro e mezzo.

Una caduta di quattro metri, fino al pavimento dell'appartamento sottostante, che purtroppo non gli ha lasciato scampo: l'uomo ha battuto la testa ed è morto sul colpo. Ancora da chiarire le cause dell'incidente e perché il lucernario si sia aperto sotto i suoi piedi.

Luigi si trovava lì perché insieme all'impresa di famiglia, la “Progetto per Bergamo” con sede a Zogno, stava lavorando alla ristrutturazione della copertura e della facciata per conto del “Condominio San Lorenzo”.

I lavori erano in corso ormai da due settimane e la parte della copertura era ormai in via di conclusione. Il 57enne gestiva l'impresa insieme ai due fratelli, Battista e Marco, quest'ultimo (56 anni) presente al momento dell'incidente insieme al figlio di Luigi, Lorenzo di soli 20 anni.

Luigi Gritti era uno sportivo: collaborava con il Brembate Calcio 1947 come preparatore atletico degli Allievi del secondo anno ed era uno sky runner. Gli mancava soltanto un anno di lavoro prima della pensione. Ora la salma è stata portata alla Casa Funeraria dell'impresa Rota, ad Almenno San Bartolomeo, in attesa che venga fissata una data per i funerali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross