Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

La montagna bergamasca manifesta davanti al Comune di Bergamo: ''Servono un piano serio e sostegni''

Una cinquantina i portavoce della montagna bergamasca che questa mattina si sono dati appuntamento davanti al Comune di Bergamo per esternare la preoccupazione, la rabbia e le difficoltà che un anno di stop hanno inflitto al settore.
26 Febbraio 2021

Rappresentanti degli impianti sciistici, albergatori, ristoratori, ma anche rappresentanti delle Comunità Montane e del mondo politico. Una cinquantina i portavoce della montagna bergamasca che questa mattina di venerdì, 26 febbraio, si sono dati appuntamento davanti al Comune di Bergamo per esternare la preoccupazione, la rabbia e le immense difficoltà che un anno di stop hanno inflitto ai lavoratori di questo settore.

Durante la manifestazione – tenutasi in completa sicurezza, con mascherine e distanziamento – sono stati diversi gli interventi, circa una ventina. Uno solo l'obiettivo: chiedere un piano per la montagna serio e ristori immediati. Una richiesta sottolineata anche dagli striscioni tesi davanti al Municipio, fra una fotografia dei monti della Presolana fino allo “slogan” adottato dai manifestanti, “La montagna merita rispetto!”.

Un grido d'allarme che nasconde tutta la sofferenza e la rabbia dei rappresentanti, delusi da una speranza di riapertura andata in fumo qualche settimana fa, quando il dietrofront del Governo ha prorogato nuovamente l'avvio delle attività montane dopo che gestori e lavoratori avevano ormai investito i propri fondi per mettere in sicurezza impianti e piste, lasciando senza lavoro operatori del settore ma anche maestri di sci, fermi ormai da un anno e senza alcun sostegno.

Il sindaco Giorgio Gori ha ascoltato gli appelli dei manifestanti, confermando un impegno bipartisan per trovare al più presto una soluzione per un settore che rischia di morire a causa del Covid. Necessario un lavoro congiunto, è stato detto durante la manifestazione, per portare a casa urgentemente un risultato concreto. Fondamentale un piano serio e studiato che, purtroppo, ad oggi ancora non esiste.

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

Ultime Notizie

X
X
linkcross