Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

La Voce della Dea - Udinese-Atalanta 2-1, Kurtic illude, i friulani rimontano

Complice una evidente stanchezza, i giocatori di mister Gasperini cominciano a pagare lo scotto dell'impegno europeo e perdono punti sul campo di Udine.
30 Ottobre 2017

Alla fine la sconfitta è arrivata. Complice una evidente stanchezza, i giocatori di mister Gasperini cominciano a pagare lo scotto dell'impegno europeo e perdono punti sul campo di Udine. A fare la differenza il numero uno dei bianconeri friulani Bizzarri che neutralizza un rigore di Cristante proprio sullo scadere del 90 minuti, sul 2 a 1, e che avrebbe perlomeno permesso agli orobici di portare a casa un importante punto. Niente da fare. 

La partita comincia subito male per la Dea: il Papu Gomez, schierato titolare a dispetto delle indiscrezioni della vigilia, sente un piccolo dolore al solito piede durante il riscaldamento e decide di sedersi in panchina. Al suo posto Ilicic. La prima azione pericolosa nasce su un calcio d'angolo, ma Toloi che davanti alla porta dell'Udinese manca l'impatto con la palla. I Friulani soffrono e, al 25', Spinazzola si produce in una delle sue incursioni sulla sinistra che si conclude con un pericoloso tiro cross che BIzzarri manda in corner. 

Piccole reazione dell'Udinese con Danilo che dalla distanza impegna Berisha, che salva. Poi arriva il goal dell'1 a 0 per la Dea con una triangolazione vincente di Toloi e Ilicic che manda Kurtic in goal.  Delneri cambia modulo e passa dal 4-1-4-1 ad un 4-4-2 con Fofana dietro a Lopez. Il pareggio arriva come una doccia fredda per i bergamaschi, con un fallo di Spinazzola su calcio d'angolo. Dal dischetto De Paul non sbaglia. 

Gasperini inserisce Freuler per De Roon ma la situazione non cambia. Quando ormai sembra che il pareggio sia un risultato già scritto, al 23' della ripresa Barak, su suggerimento di Behrami, spara un missile che Berisha non può bloccare. 2 - 1 per i friulani. La Dea a questo spunto si risveglia, ma i friulani si difendono bene, soprattutto quando, su trattenuta di Maxi Lopez ai danni di Cristante, Bizzarri neutralizza un rigore dell'ex centrocampista del Milan a pochissimi minuti dalla fine. Illude ancora una volta Caldara quando, su corner, la mette dentro ma in posizione di fuorigioco. Rete giustamente annullata. 

Ultime Notizie

X
X
linkcross