Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Malghe didattiche, case sfitte come alberghi diffusi, e-bike: Orobiestyle punta la Val Brembana

Orobiestyle si occupa di potenziare il valore turistico della Valle Brembana, lavorando per la realizzazione di itinerari per e-bike e di una rete di alberghi diffusi e la valorizzazione degli alpeggi.
2 Marzo 2022

Orobiestyle, l’associazione con un centinaio di imprenditori che da due anni circa si occupa di supportare l’incremento dell’economia turistica delle nostre montagne, sta lavorando per portare a termine un progetto che miri a valorizzare le potenzialità turistiche di valli e laghi. In concreto il progetto si traduce nella realizzazione di dieci itinerari per e-bike e di una rete di malghe didattiche e la riapertura di seconde case per turisti.

L’associazione, che ambisce a presentarsi al cliente con il brand Orobie, si è presentata alla Valle Brembana presso la Green House di Zogno per incontrare gli imprenditori alle istituzioni della Valle Brembana , tra cui Jonathan Lobati, il presidente della Comunità Montana Brembana, Yvan Caccia e Fabio Ferrari, rispettivamente il presidente del Parco delle Orobie e il consigliere provinciale delegato alla Montagna.

La nostra associazione- ha dichiarato a L’Eco di Bergamo Giorgio Fardelli, uno dei fondatori - è nata per creare, più che per fare promozione. Oggi noi possiamo vivere di turismo, le potenzialità ci sono ma serve avere una cultura del turismo".

L’associazione è in cerca di collaborazioni per riuscire ad attuare i piani precedentemente disegnati, concretizzando la realizzazione dei progetti previsti per i settori del cicloturismo, degli alpeggi, del caseario, della ricettività legata alle seconde case, nel rapporto scuola-lavoro, ma anche di testimonial sportivi delle Orobie. Viebike è il nome del progetto complessivo, che prevede di dotare gli itinerari per e-bike di apposite piccole colonne di ricarica e di cardio protezione, di officine per l’assistenza segnaletica e per la mappatura.

Tra questi dieci itinerari quello in fase più avanzata è il collegamento di 11 chilometri da Roncobello ad Ardesio, in alta Valle Brembana. L’altro grande progetto è denominato “Malga amica” e prevede la valorizzazione degli alpeggi con il fine di renderli strumenti didattici e l’affiancamento al tradizionale lavoro dell’allevamento di uno staff formato da giovani agricoltori, studenti e operatori, per proporre ai turisti interessanti visite guidate e gustose degustazioni.

Infine l’ultimo progetto, che verrà presentato ai Comuni il 10 marzo mira, attraverso l'agenzia trentina Ospitar, a creare una rete di alberghi diffusi, cercando di sfruttare le seconde case oramai sfitte, nei paesi delle Orobie.

274923002 736051524427251 7365548951919490534 n - La Voce delle Valli

Fonte: Eco di Bergamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross