Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Matteo Ruggeri alla corte di Mancini: convocato a Coverciano per lo stage degli "azzurri del futuro"

Al termine di una stagione che lo ha visto scendere in campo sette volte tra campionato e Coppa Italia, arriva una bella notizia per Matteo Ruggeri
21 Maggio 2022

Al termine di una stagione che lo ha visto scendere in campo sette volte tra campionato e Coppa Italia, arriva una bella notizia per Matteo Ruggeri: il terzino di Zogno classe 2002 in forza alla Salernitana (in prestito dall'Atalanta) è stato convocato da Roberto Mancini in quel di Coverciano per uno stage di tre giorni dedicato agli "azzurri del futuro".

Matteo Ruggeri dovrà recarsi alla corte di Mancini da martedì 24 a giovedì 26 maggio per lo stage indetto dalla Figc in collaborazione con le leghe professionistiche e i club. Si tratta di un percorso attivato con l'obiettivo di agevolare la transizione dalle Nazionali Giovanili alla Nazionale maggiore e ampliare la base dei calciatori selezionabili.

Ruggeri sarà tra i 53 calciatori convocati, come si legge nella nota della Figc"Appuntamento al Centro Tecnico Federale di Coverciano per una tre giorni di lavoro che vedrà impegnati due gruppi di calciatori di interesse nazionale, che il Ct Roberto Mancini e il suo staff valuteranno tra martedì 24 e giovedì 26 maggio. Questa sessione è la prima di un percorso che la FIGC, di concerto con le Leghe e i Club, ha deciso di intraprendere con l’obiettivo di agevolare la transizione dalle Nazionali Giovanili alla Nazionale A e ampliare la base dei calciatori selezionabili.

Sono 53 i calciatori convocati dal Ct, divisi in due gruppi e chiamati a sostenere due sedute di allenamento. Nello specifico sono 29 i calciatori di Serie A, 18 quelli di Serie B e 6 quelli impegnati all’estero. Il club più rappresentato è il Genoa (6 elementi), seguito da Milan, Empoli e Cremonese (4). Il più giovane tra i convocati è il trequartista dell’Udinese Simone Pafundi, classe 2006, mentre il più ‘esperto’ è il portiere dell’Empoli Guglielmo Vicario (’96).

Per questo primo stage Mancini ha deciso di non chiamare i calciatori impegnati nei play off di Serie B - ad eccezione di Lucca (Pisa), la cui convocazione è subordinata all’andamento della competizione - nei play off di Serie C e nei play off del Campionato Primavera nonché i giovani della Roma che potrebbero essere convocati in occasione della finale di Conference League con il Feyenoord in programma mercoledì 25 maggio a Tirana".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross