Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Non solo risotto: Zafferano OLG in tavola all’Ostello Brembo

Una spezia d’eccellenza che in Alta Valle Brembana trova culla ideale, nei campi e in tavola. Presso l’Ostello Brembo di Camerata Cornello cena a tema organizzata dall’Associazione Zafferano OLG
7 Giugno 2019

Una spezia d’eccellenza che in Alta Valle Brembana trova culla ideale, nei campi e in tavola. E’ in programma venerdì 7 giugno alle 20 presso l’Ostello Brembo di Camerata Cornello la cena a tema organizzata dall’Associazione Zafferano OLG. Dopo la serata tecnica dello scorso 24 maggio (ospiti Gabriele Rinaldi, direttore dell’Orto Botanico di Bergamo, e Luca Giupponi, ricercatore di UNIMONT, l’Università della Montagna legata all’ateneo di Milano con sede ad Edolo), i soci dell’associazione ritroveranno per degustare alcune specialità con la pregiata spezia.

“Troppo spesso – sottolinea il presidente Danilo Salvini – si ritiene che lo zafferano sia utile solo per il classico risotto alla milanese. E’ invece un ingrediente utile in tante preparazioni grazie alle sue indiscusse qualità”. Lo Zafferano OLG (pistilli di crocus sativus) è una spezia dal colore inconfondibile, ricca di vitamine B1 e B2 e con un contenuto di carotenoidi (antiossidanti naturali) particolarmente elevato. In mezzo grammo di zafferano si concentrano le stesse proprietà di tre etti di pomodori o due etti di carote.

Lo Zafferano OLG viene commercializzato in piccoli contenitori di vetro, garanzia di trasparenza e qualità. Alla base dell’esperienza associativa c’è anche un intento sociale legato all’abbandono dei comuni di montagna ed alle difficoltà lavorative. A lavorare alla nuova attività è stato innanzitutto il Vicariato Alta Valle Brembana, guidato da don Alessandro Beghini, in collaborazione con Gente di Montagna.

Lo Zafferano OLG è un unicum pregiato profondamente legato al territorio, come spiega la denominazione. OLG è infatti l’acronimo di “Oltre la Goggia”, dicitura toponomastica che indica in una roccia fra Camerata e Lenna (Bergamo) la “cruna dell’ago” che segna l’inizio dell’Alta Valle. Una denominazione forte e specifica, nota per formaggi e mele, ma anche per miele, tartufi, funghi e acque minerali. Non è un caso, per esempio, che in passato gli alpeggiatori usassero insaporire con zafferano le forme di Branzi, Bitto e formaggio di monte che venivano vendute nel Bresciano.

Per partecipare alla cena (costo 32 euro) è possibile contattare l’Ostello Brembo al numero 0345.1965602. Info utili disponibili anche sul sito www.zafferanoolg.it.

 

Ultime Notizie

X
X
linkcross