Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Nuovi sportelli per aiutare i cittadini a Sant'Omobono e Villa d'Almè: "La pandemia ha creato nuove esigenze"

A Sant'Omobono Terme e a Villa d'Almè sarà presto disponibile uno sportello dove i cittadini di tutta la Valle Imagna, di Almè, Villa d'Almè, Valbrembo e Barzana (l'Ambito Distrettuale Valle Imagna-Villa d'Almè) potranno chiedere aiuto per i più svariati motivi.
25 Febbraio 2022

A Sant'Omobono Terme e a Villa d'Almè sarà presto disponibile uno sportello dove i cittadini di tutta la Valle Imagna, di Almè, Villa d'Almè, Valbrembo e Barzana (l'Ambito Distrettuale Valle Imagna-Villa d'Almè) potranno chiedere aiuto per i più svariati motivi: ad esempio, se si ha bisogno di attivare lo SPID, redigere un curriculum vitae migliore e essere orientati sulla ricerca del lavoro, chiedere aiuti economici e tanto altro ancora.

A progettarli l’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Valle Imagna Villa d’Almè, in collaborazione con ACLI, Cooperativa AEPER e Cooperativa Alchimia, attraverso il Bando di Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus. A seguito dell'emergenza pandemica - si legge nel comunicato dell'azienda territoriale - si sono evidenziati due nuovi 'movimenti': l’ aumento dei bisogni e l’aumento delle famiglie e delle persone che hanno “nuove esigenze”. È così emersa la necessità di dare forma a luoghi di accoglienza capaci di ascoltare i bisogni, raccoglierli e orientarli. Un sostegno per i cittadini e un collante tra loro e le realtà del territorio e i servizi sociali comunali, i diversi progetti e servizi dell'Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Valle Imagna - Villa d'Almè e le associazioni a diverso titolo impegnate nelle comunità dell’Ambito.

"In seguito all’esperienza legata all’emergenza Covid con tutte le implicazioni e ricadute che ha avuto su questo tessuto sociale, l’ascolto delle comunità e il raccordo tra le diverse agenzie educative è l’atteggiamento principale da adottare per potere da una parte intuire le necessità prioritarie e dall’altra condividere, fin da subito, un percorso con i diversi servizi interessati ai bisogni dei propri cittadini", queste le parole del Presidente dell’Ambito Distrettuale Valle Imagna Villa d’Almè, Gianbattista Brioschi.

La sede dello sportello a Villa d'Almè

"In quest’ultimo anno e mezzo abbiamo compreso maggiormente quanto sia importante per i servizi andare verso i cittadini, esserci per e con loro. Accogliere, Ascoltare e Orientare le tre parole chiave che non possono mancare nei nostri sportelli. Affiancare i cittadini e costruire insieme risposte adeguate ai loro bisogni, ma anche rispetto alle loro risorse - spiega Massimo Bandera, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona Valle Imagna Villa d’Almè che sottolinea poi "il valore aggiunto dentro questi Sportelli sarà proprio la presenza di volontari- cittadini del nostro Ambito che si sono messi in gioco e già da qualche mese si stanno formando insieme a tre educatori per poter essere presenze significative dentro l’incontro con l’altro".

I due Sportelli PASSWORD dell’Ambito saranno attivi da settimana prossima: a S. Omobono Terme, in  viale Vittorio Veneto, 48 tutti i martedì dalle ore 16.00 alle ore 19.00 e venerdì dalle ore 14.30 alle ore 17.30 e a Villa d’Almè, in via Mons. Pietro Sigismondi, 2 tutti i lunedì dalle ore 16.00 alle ore 19.00, mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Venerdì 25 febbraio dalle 16.00 alle 18.00 a S. Omobono Terme e sabato 26 febbraio dalle 10.00 alle 12.00 a Villa d’Almè il team degli Sportelli Password (coordinatore, educatori e volontari) sarà presente per accogliere amministratori, assistenti sociali, referenti di associazioni, cooperative e centri d’ascolto dell’Ambito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross