Oltre 120 atleti di corsa sul Resegone: Skyrace firmata Bonaldi, Trail Anello al “padrone di casa” Angiolini

Dopo due anni di stop forzato causa Covid, nella giornata di domenica 12 giugno, 123 atleti (70 per la skyrace e 53 per il trail), sono tornati a sfidarsi sui sentieri del Resegone sui due tracciati delle Creste Resegone Skyrace e Trail Anello del Resegone.
13 Giugno 2022

Dopo due anni di stop forzato causa Covid, nella giornata di domenica 12 giugno, 123 atleti (70 per la skyrace e 53 per il trail), sono tornati a sfidarsi sui sentieri del Resegone sui due tracciati delle Creste Resegone Skyrace e Trail Anello del Resegone.

La gara, caratterizzata da una giornata dal meteo molto caldo e soleggiato è stata dominata in campo maschile da Sergio Bonaldi (team Pegarun) per la skyrace e Ivan Angiolini (team La Recastello) per il trail, i quali hanno condotto in testa dall’inizio alla fine le rispettive gare. Alle spalle di Bonaldi, il quale ha chiuso la 7a edizione della Skyrace in 2h08’04’’, si sono piazzati Poli e Pirola seguiti da Invernizzi e Rota.

Il 2° Trail Anello del Resegone invece è stato vinto dal “padrone di casa” Ivan Angiolini, di Brumano (Leggi QUA per leggere la sua storia), che ha completato il percorso con il tempo record di 1h39’00’’. Alle sue spalle hanno completato il podio Terzi e Arioli. In campo femminile ad aggiudicarsi la Skyrace è stata Sara Mangili (Atletica Presezzo) con il finish time di 2h43’14”, seconda Giulia Zanotti e terza Cristina Germozzi. Il Trail invece è stato vinto da Silvia Guerini (Canto di Corsa) in 2h13’26” seguita da Elena Calio e Seila Signorelli. La manifestazione era valida come prova unica di campionato regionale per società Csen: il titolo è andato alla Pegarun.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Crolla l’Atalanta a San Siro: l’Inter vince 4 a 0

La Dea cade nella seconda trasferta milanese nell’arco di pochi giorni. A San Siro l’Inter si impone per quattro reti a zero, risultato rotondo che evidenzia i meriti della capolista e lancia un campanello d’allarme in casa Atalanta.

X
X
linkcross