Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Ospedale da campo degli alpini a Bergamo (per ora) non apre: mancano i medici

L'ospedale da campo allestito dagli alpini alla Fiera di Bergamo potrebbe non essere più installato (almeno per il momento)
19 Marzo 2020

Notizia per niente positiva per il sistema sanitario bergamasco. Con gli ospedali orobici sempre più vicini al limite delle loro possibilità, l'ospedale da campo allestito dagli alpini alla Fiera di Bergamo potrebbe non essere più installato (almeno per il momento). Il motivo? Mancano i medici e così la Protezione Civile sospende l'allestimento.

Ad annunciarlo il sindaco di Bergamo Giorgio Gori su Facebook: "Ieri (17 marzo ndr) – scrive il sindaco – la Regione Lombardia ha dato il via libera alla realizzazione dell’ospedale da campo dell’Ana alla Fiera di Bergamo. Il Governatore Fontana ha scritto al ministro Speranza e al Capo della Protezione Civile, quest’ultimo ha ufficializzato la notizia e le istituzioni bergamasche sono state mobilitate. Gli ospedali, a partire dal Papa Giovanni XXIII, non ce la fanno più ed è assolutamente necessaria una struttura alleggerisca la pressione. Il progetto, ci è stato spiegato, è quello di luogo di cura sub-intensiva per circa 100 pazienti e di assistenza pre-dimissione per altrettanti. Mobilitati per la costruzione gli alpini dell’Ana e 75 infermieri e 30 medici in arrivo dalla Cina per gestire la struttura".

Ma poi la doccia fredda, come racconta Gori su Facebook: "il direttore della Protezione Civile di Regione Lombardia chiede di sospendere l’installazione della struttura “che potrà essere ripresa quando si renderà disponibile il personale medico necessario”. Ma come??!"

Il personale medico che avrebbe dovuto lavorare all'interno dell'ospedale da campo alpino a Bergamo erano i medici giunti dalla Cina, al momento però già impegnati in altre strutture. Ora si attende l'intervento di Regione o dell'Esercito. "Mi auguro vivamente che si tratti solo di uno stop temporaneo e che la soluzione si trovi nelle prossime ore. L’Ospedale Papa Giovanni XXIII è allo stremo è ha assolutamente bisogno di rinforzi o di una struttura di appoggio come quella pensata per la Fiera", conclude Gori nel suo lungo post.

Ultime Notizie

X
X
linkcross