Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Ospedale da campo degli alpini a Bergamo, verrà allestito alla Fiera nei prossimi giorni

Una struttura mobile completamente autonoma, che verrà istituita alla Fiera di Bergamo: potrà ospitare dai 350 ai 400 pazienti.
17 Marzo 2020

Una struttura mobile solitamente usata per calamità naturali, completamente autonoma dal punto di vista energetico, idrico, alimentare e farmaceutico e che potrà ospitare dai 350 ai 400 pazienti: l'ipotesi di un ospedale da campo alla Fiera di Bergamo – posizionata in parte esternamente ed in parte internamente alla Fiera di via Lunga – diventerà a giorni una realtà. Al lavoro su questo importante progetto ci sono Regione Lombardia e la Asst Bergamo Est, diretta da Francesco Locati.

L'ospedale da campo, di proprietà dell’Associazione Nazionale Alpini, darà un valido supporto ad una provincia, quella bergamasca, fra le più colpite dall'emergenza coronavirus. La sua sede stanziale si trova al 3° reggimento Sostegno Aviazione dell'Esercito “Aquila” a Orio al Serio e si tratta della più importante struttura campale a livello europeo. L'idea dell'ospedale da campo nacque nel 1976, quando si verificò il terremoto in Friuli Venezia Giulia: nell'86 vennero presentate le prime grandi unità e l'anno successivo si passò al suo “battesimo” durante le alluvioni in Valle Brembana e Valtellina.

La novità si accoda ad una serie di numerose altre iniziative ed interventi volti ad alleggerire la situazione critica. Fra questi il potenziamento dell'impianto dell'ossigeno all'ospedale Bolognini di Seriate, in programma anche all'ospedale di Alzano Lombardo e Lovere, mentre a Piario si è intervenuti sull'impianto di aria medicale. Anche la Tac Mobile arrivata a Seriate dall'Olanda grazie al contributo economico di alcuni imprenditori bergamaschi si sta rivelando un utile alleato nella lotta al Covid-19: i pazienti vengono sottoposti all'esame e dal referto è possibile individuare con un certo anticipo eventuali alterazioni radiologiche polmonari compatibili con l'infezione.

Stiamo impiegando tutte le nostre forze per fronteggiare l'emergenza – ha spiegato Francesco Locati, direttore dell'Asst Bergamo Est – Tutti gli ospedali che hanno un pronto soccorso sono sottoposti a un elevatissimo livello di stress, per il continuo e ingente afflusso di pazienti. Ma devo davvero ringraziare di cuore tutto il personale che sta dando prova di grande dedizione e professionalità”. Presto, inoltre, dovrebbe raggiungere Seriate anche un'equipe di medici cinesi, che si andrà ad aggiungere all'aiuto già arrivato con i medici militari.

(Fonte: Bergamonews - Fonte immagine in evidenza: ana.it)

Ultime Notizie

X
X
linkcross