Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Pietro Andreoletti e Verena Bickel di S.Omobono campioni italiani di latino-americano

Pietro Andreoletti e Verena-Kristin Bickel, 49 e 42 anni di Sant'Omobono Terme (che sono una coppia anche nella vita), hanno trionfato ai Campionati Italiani di danze latino-americane, categoria Senior II, andati inscena ad inizio maggio a Massa Carrara. Il risultato di mesi di costanza, dedizione e soprattutto passione.
18 Maggio 2022

Pietro Andreoletti e Verena-Kristin Bickel, 49 e 42 anni di Sant'Omobono Terme (che sono una coppia anche nella vita), hanno trionfato ai Campionati Italiani di danze latino-americane, categoria Senior II, andati inscena ad inizio maggio a Massa Carrara. Il risultato di mesi di costanza, dedizione e soprattutto passione.

“È stata una grandissima sorpresa" esordisce Pietro, parlando anche a nome di sua moglie. A causa del Covid entrambi sono stati costretti a fermarsi e a restare lontani dalle competizioni per ben due anni. Dopo il loro matrimonio, circa un anno fa, hanno deciso di riprendere le competizioni ad alto livello, così, a novembre del 2021, si sono affidati a una scuola di danza in provincia di Verona, Gardadanze. “Dopo questi due anni ci hanno preso per mano e in sette mesi ci hanno ribaltato come un calzino” spiega Pietro, citando il loro attuale insegnante di danza, Nicola Lonardi, a cui devono questa magnifica preparazione.

Tuttavia, questo grandissimo traguardo, non è il primo: nel 2018, infatti, nel pieno della loro attività agonistica, la coppia ha gareggiato ad un livello ancora più alto, arrivando fino all’ultima gara di semifinale del campionato mondiale. “Non siamo riusciti ad arrivare fino in fondo, ma anche solo essere lì è stato decisamente un risultato soddisfacente.” Dopo il loro ultimo successo, passeranno nella classe AS, ovvero la classe di livello più alto per la loro categoria. Avrebbero potuto partecipare ad un successivo campionato assoluto, che poi avrebbe potuto portarli ai campionati europei, ma per impegni professionali non hanno potuto partecipare e hanno dedicato tutte le loro risorse al conseguimento di questo podio nazionale.

Per i prossimi mesi, o forse anche anni, perciò, saranno impegnati nella classe AS, con la consapevolezza che saranno sempre accompagnati dalla passione per la danza e che saranno uno al fianco dell’altra in ogni momento. Infatti, come anticipato, Pietro e Verena non sono una coppia solo a livello sportivo, ma anche nella vita. Lei, originaria di un paese vicino a Francoforte, in Germania, ha conosciuto Pietro tramite il ballo qualche anno dopo essersi trasferita in Italia (qua la sua storia). Entrambi ballavano già da parecchi anni, e sono diventati partner di ballo. Da lì hanno costruito rapporto che li ha portati ad avvicinarsi per motivi professionali, e da cui è nato un rapporto anche sentimentale.

Più di due anni fa Verena si è trasferita a Sant’Omobono con Pietro, e insieme hanno aperto la loro scuola di danza: Imagna Dance Academy, che ha sede ad Almè nella palestra Seven, ma tengono lezioni anche a Sant’Omobono. Il Covid li ha costretti a sospendere non solo l’attività agonistica, ma anche la loro attività, che purtroppo - o per fortuna - gli ha creato difficoltà solo da un punto di vista sportivo. Hanno infatti entrambi un lavoro stabile: Pietro è un consulente finanziario assicurativo, mentre Verena lavora in ambito linguistico, tenendo corsi di redazione tecnica per le aziende in università e lavorando lei stessa per un’azienda del Trentino Alto-Adige.

Nonostante entrambi abbiamo una vita professionale molto movimentata, grazie all’organizzazione e alla programmazione riescono tranquillamente a portare avanti sia la loro scuola di danza che la loro preparazione personale, come spiega Pietro: “È questione di organizzazione, ma non deve essere tutto dettato dai tempi del dovere: deve essere tutto programmato per il piacere.” E, di certo, il piacere non manca. Dopo tantissimi anni, infatti, la passione per la danza c’è ancora. Verena ha cominciato a ballare quando aveva venticinque anni. Ha iniziato quando era ancora in Germania, in gruppi di formazione che in Italia non hanno la stessa importanza che detengono all’estero. Pietro, invece, ha sempre amato lo sport, fin da piccolo; ha cominciato a ballare quando aveva trentasei anni, seguito da ottimi insegnanti, per esempio anche Carolyn Smith, famosa per essere giudice di "Ballando con le stelle".

Fin da subito Pietro predilige il latino americano per vari motivi, ad esempio perché ha un alto valore aggiunto per quanto riguarda la gestione del movimento del corpo. Nella pratica sportiva che dirigono, ovviamente, insegnano anche altre discipline, come il liscio o le danze caraibiche. “Però, a livello di competizione, il latino americano è di gran lunga la nostra disciplina preferita" conclude Pietro.

9dd595c2 dca0 42f1 a790 a08b17b1a4b1 - La Voce delle Valli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross