Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Premio produzione alla Minelli di Zogno: fino a 2.400 euro per il triennio 2022/2024

Nel prossimo triennio il valore medio del premio oscillerà, a seconda dell’inquadramento del lavoratore, tra i 1600 e i 2400 €, con un incremento rispetto ai premi precedenti.
6 Maggio 2022

FILCA CISL e FILLEA CGIL di Bergamo, insieme alla RSU dell’azienda, hanno raggiunto l’accordo con la direzione per il premio di risultato 2022/2024 alla Minelli spa per i siti produttivi di Ambriola di Costa Serina, Zogno e Gottolengo: in base al margine operativo lordo che l’azienda raggiungerà nel prossimo triennio il valore medio del premio oscillerà, a seconda dell’inquadramento del lavoratore, tra i 1600 e i 2400 €, con un incremento rispetto ai premi precedenti.

Il welfare e la formazione rimangono una parte consistente dell’intesa, con investimenti aziendali pari a 15.000 € l’anno, con interventi a favore dei lavoratori dipendenti e dei loro figli.
Resta inoltre confermato il capitolo dedicato alla formazione da anni fiore all'occhiello dell'azienda, che eroga contributi in relazione alla natura del titolo di studio conseguito da parte dei figli: si va dai 2000 € per il diploma di maturità ai 5000 per una laurea a indirizzo tecnico.  In caso di conseguimento da parte dei lavoratori dipendenti, gli importi saranno incrementati del 50%. Ogni capitolo del premio sarà erogato anche ai lavoratori in somministrazione, in relazione ai mesi lavorati in azienda.

Per l’anno in corso, viste la particolari condizioni socio-economiche, ogni lavoratore potrà convertire parte del premio di risultato, fino a 200€, in buoni carburante. È prevista, inoltre, la possibilità di destinare integralmente o in parte, l’importo del premio a contribuzione di un fondo di previdenza complementare.

Altri aspetti inseriti nell’accordo tra sindacati e azienda , vista la particolare attenzione della Minelli nello sviluppare politiche sociali che consentano ai lavoratori di conciliare esigenze personali con i periodi di lavoro, riguardano il riconoscimento di 8 ore aggiuntive di permesso retribuito per visite mediche, estendibili anche all’assistenza di familiari. Inoltre nei prossimi mesi verrà definito i nuovi capitoli welfare inseriti, che prevedono erogazioni di quote a sostegno di servizi, spese sostenute dai Lavoratori.

“L'azienda Minelli – dicono Massimo Lamera di FILCA CISL e Luciana Fratus di FILLEA CGIL - è sempre stata attenta ai bisogni dei propri lavoratori e del territorio in cui sono insediati i siti produttivi, da anni ha istituito un fondo di formazione, erogando borse di studio per i propri lavoratori e i figli studenti, oggi potenzia ulteriormente inserendo nell'accordo altri capitoli di welfare per conciliazione vita lavoro. Il valore medio del premio di risultato è ben al di sopra degli standard del settore e non solo. Inoltre rinnovare in questo periodo di gravi incertezze con questi importi crea pace sociale e denota da parte dell'azienda un segno di responsabilità molto forte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross