Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Prima Giornata nazionale per le vittime del Covid, Draghi a Bergamo ricorda anche Piero Busi

Durante il discorso, il premier Draghi ha voluto ricordare tutte le vittime della pandemia e le ''figure simbolo della resistenza civile di questa comunità'': fra queste anche Piero Busi, storico sindaco di Valtorta.
18 Marzo 2021

Era la sera del 18 marzo 2020 quando Bergamo, stretta nella morsa di una nuova e sconosciuta pandemia, vedeva passare dalle proprie finestre l'immagine divenuta simbolo del Covid: un corteo di convogli militari, che nel silenzio delle strade deserte portava via le bare dei suoi centinaia di defunti verso altre province per la loro cremazione.

Un anno dopo, in occasione della prima Giornata nazionale per le vittime del Covid, il presidente del Consiglio Mario Draghi è andato a Bergamo, per ricordare le migliaia di morti – bergamasche e non – causate dal virus. Il premier ha deposto una corona di fiori al cimitero monumentale, presenziando all'inaugurazione del Bosco della Memoria, dove verranno piantati i primi 100 alberi a memoria delle vittime della pandemia.

Durante il suo discorso, il premier Draghi ha voluto ricordare i tanti esempi di “operatori del bene” espressi nell'emergenza, ma anche le “figure simbolo della resistenza civile di questa comunità”: oltre a Don Fausto Resmini, il “prete degli ultimi”, anche Piero Busi, storico sindaco di Valtorta spentosi il 27 marzo 2020 dopo aver contratto il Covid.

1

Sono tante le figure simbolo della resistenza civile di questa comunità che oggi vorrei ricordare – queste le parole del presidente – Tra i sindaci storici di questa comunità, rivolgo un pensiero a Piero Busi, primo cittadino per 59 anni di Valtorta, morto nella casa di riposo che aveva contribuito a creare”.

Il premier ha poi ricordato Giorgio Valoti di Cene, 70 anni e al suo quarto mandato, Maddalena Passera, medico anestesista deceduta a 67 anni poco dopo suo fratello Carlo, medico di base. Poi Diego Bianco, 46 anni, operatore del servizio 188 della Soreu Bergamo, l'appuntato scelto dei Carabinieri Claudio Polzoni, anch'egli 46 anni. “Con loro – ha aggiunto Draghi – ricordiamo tutte le vittime della pandemia e ci stringiamo intorno alle loro famiglie”.

(Fonte immagine a sinistra: PalazzoChigi via YouTube)

Ultime Notizie

X
X
linkcross